The Last Guardian non stato dimenticato

Il producer Yasuhide Kobayashi ci d nuove speranze sul gioco.

Sono ormai tanti i videogiocatori che hanno perso le speranze su The Last Guardian, il titolo di Fumito Ueda atteso dal lontano 2007.

Oggi, però, si accende una flebile fiammella: al Tokaigi Japan Game Party 2015, infatti, il producer Yasuhide Kobayashi ha riesumato il gioco dall'oblio.

Durante un livestream organizzato per commemorare la sua carriera e il ventennale del marchio PlayStation, al producer è stato chiesto di scrivere un messaggio per i fan su un foglio. Kobayashi ha scritto "Hitokui no Owashi Toriko", espressione che corrisponde al titolo giapponese di The Last Guardian.

Quel che ha aggiunto il producer, però, non è molto incoraggiante riguardo un'uscita a breve del gioco: "tutti amano quelle parole, no? Davvero mi chiedo quando sarà il momento, vorrei presto".

Ricordiamo, infine, che The Last Guardian era stato annunciato per PlayStation 3, ma a questo punto, visto anche lo strepitoso successo di PS4, una pubblicazione per la console old-gen di Sony risulta alquanto improbabile.

Lo vedremo mai?

Fonte: DualShockers

1

Vai ai commenti (28)

Riguardo l'autore

Massimiliano Conteddu

Massimiliano Conteddu

Redattore

Nato nel 1981, si fatto le ossa su un Amstrad CPC 464 per poi scoprire tutta la bellezza degli 8-bit con un possente SEGA Master System. Adoratore di Shigeru Miyamoto e delle sue creature, ama scrivere, leggere e ascoltare storie, soprattutto sul divano col joypad in mano.

Contenuti correlati o recenti

No Man's Sky sta per arrivare su Xbox Game Pass per console e PC

Un'altra gradita aggiunta al servizio di Microsoft.

Echo VR disponibile in open beta su Oculus Quest

Annunciato anche il cross-play 4vs4 con Oculus Rift S.

Articoli correlati...

Ghost of Tsushima e il concetto di spada? Estremamente letali, non sono dei 'tubi'

Il creative director Nate Fox parla di uno degli aspetti fondamentali del gioco.

ArticoloThis is the Zodiac Speaking - prova

Punch Punk Games ci porta alla scoperta di uno dei pi iconici serial killer della storia americana.

Commenti (28)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza