Uno dei principali problemi dei MOBA è legato sicuramente all'accessibilità. Giocare la prima partita ad un titolo e venire asfaltati da dei veterani non è certamente una delle esperienze più gratificanti e anche proprio per questo motivo Blizzard ha deciso di modificare il matchmaking di Heroes of the Storm.

Come riportato da Games On, il matching terrà conto del numero di Quick Match giocati da ogni giocatore quando verranno create le squadre. In questo modo i giocatori alle prime armi hanno maggiori possibilità di incontrare avversari allo stesso livello di esperienza.

Il nuovo sistema non è perfetto dato che ci potrebbero essere casi di sbilanciamento causati da party composti da giocatori di livello molto diverso e il tempo di attesa sarà leggermente più lungo ma secondo Blizzard il nuovo matchmaking non farà che migliorare l'esperienza di gioco generale.

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.