Dalle pagine di Famitsu spuntano interessanti dettagli che riguardano la componente multiplayer di Code Vein, il soulslike di Bandai Namco visto in azione poco tempo fa in tre video gameplay.

Infatti, come riporta Gematsu, il multiplayer sarà una delle componenti più interessanti nell'esperienza offerta da Code Vein e, a quanto pare, per affrontare i pericolosi dungeon, se vi ritroverete in difficoltà, sarà possibile inviare un segnale di soccorso ad altri giocatori.

Il soccorritore, che dovrà rispettare alcune condizioni, comparirà da solo nel vostro gioco per aiutarvi e, inoltre, potrà beneficiare dei bonus che vi doneranno i vostri NPC.

Code_Vein_MP_Fami_02_13_18

Le novità su Code Vein non finiscono qui, sono stati svelati anche dei nuovi personaggi, Karen e Chris Silva. La prima è la sorella maggiore di Louis e collaboratrice del progetto Q.U.E.E.N., mentre la seconda è la figlia di Gregorio Silva e soggetto per i test del progetto citato.

i ricordiamo che Code Vein è in arrivo su PS4, Xbox One e PC nel corso del 2018.

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

le ultime

Sony ammette: "la crescita del mercato VR è inferiore alle aspettative"

Un settore che non è mai decollato e che è destinato a "fallire"?

Alla ricerca di un monitor all'avanguardia? ASUS ROG Swift PG27UQ disponibile in pre-ordine

Il primo con certificazione DisplayHDR 1000 e pre-calibrato in fabbrica con una precisione cromatica di valore △E inferiore a 3.

Charles Leclerc sfreccia sul Circuito di Monaco nel primo video gameplay di F1 2018

Vediamo insieme i miglioramenti visivi introdotti nel gioco e l'Energy Recovery System manuale.

Resident Evil 7 arriva su Switch col cloud gaming - editoriale

Lo streaming dei giochi si fa sempre più largo: cambierà le carte in tavola?

Pubblicità