Con Detroit: Become Human Quantic Dream ha corretto i passati problemi di rigiocabilità

David Cage ci spiega perché i giocatori sono tornati sul titolo più volte.

In Detroit Become Human ogni volta che completiamo un capitolo, un grafico mostra il percorso narrativo, evidenziando ogni decisione maggiore e minore, mostrando anche i percorsi che i giocatori non hanno preso. Nei precedenti titoli di Quantic Dream, in particolare Heavy Rain e Beyond: Two Souls, non erano offerti questi pratici riassunti della storia e, secondo David Cage, questo è stato un errore a posteriori.

Cage ha parlato di questo argomento alla Gamelab di Barcellona, ​​insieme al direttore creativo di A Way Out, Josef Fares. Mentre si si discuteva dell'effetto dello streaming sulle vendite di giochi, Cage ha evidenziato l'importanza della rigiocabilità. In passato, sembra che i giocatori non fossero così desiderosi di tornare su giochi come Heavy Rain, poiché probabilmente non erano a conoscenza di tutto quello che non avevano fatto. Ciò è cambiato con Detroit, in quanto lo studio ha deciso che i giocatori dovevano "conoscere tutte le cose che accadono dietro le quinte". Fornire ulteriori dettagli su percorsi alternativi, quindi, rendeva la rigiocabilità molto più allettante. Cage ha spiegato,

"La cosa interessante di Detroit è che siamo riusciti a far rigiocare le persone, in modo che potessero vedere tutte le diverse ramificazioni, cosa abbastanza rara in un gioco narrativo. Lo abbiamo aggiunto perché abbiamo mostrato tutte le varianti della storia".

Per quanto riguarda Heavy Rain e Beyond: Two Souls, Cage ha ammesso che mantenere i percorsi alternativi nascosti probabilmente non è stata "una buona decisione. Forse nascondere tutto al giocatore non è stata una buona cosa. Detroit è stato un compromesso migliore, perché si trattava di mostrare parte di ciò che ti sei perso, e questo ha giocato un ruolo importante nel successo del gioco."

detroit_become_human_flowchart

Cage continua, spiegando che Quantic Dream spera che almeno un terzo dei giocatori riesca a sperimentare ogni percorso narrativo dell'esperienza. "Stiamo cercando di fare in modo che almeno il 30% delle persone veda tutti i percorsi, e questa è praticamente la statistica che abbiamo avuto".

Questo significa che il prossimo gioco di Quantic Dream impiegherà lo stesso approccio? Al momento non è ancora chiaro, soprattutto perché lo studio non ha ancora annunciato i suoi piani futuri. Qualunque sia il nuovo progetto, non sarà un'esclusiva per PlayStation. Da qui in poi, i titoli di Quantic Dream saranno multipiattaforma.

Che ne pensate? Avete letto la nostra recensione di Detroit Become Human?

Fonte: PlayStation LifeStyle.

Vai ai commenti (0)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

The Sims 4 - trucchi e codici

Ricchi, immortali e con i superpoteri? Perché no!

The Sims 4 è disponibile gratuitamente su PC

Per un periodo di tempo limitato.

Cyberpunk 2077 non sarà giocabile all'E3 2019

Arriva la conferma di CD Projekt RED.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza