Xbox Series X: Phil Spencer spiega i motivi dietro le scelte di nome e design

Ebbene sì, ci sono dei motivi.

Se siete recentemente tornati da un viaggio sull'Everest, probabilmente vi sarete persi una notizuola di poco conto: Microsoft ha svelato ufficialmente la sua console next-gen. Quella che era finora nota come Project Scarlett, ora si chiama Xbox Series X ed è già diventata vittima dei meme più fantasiosi che Internet è in grado di produrre.

Sarà per il design, futuristico, ma estremamente semplice e minimale, oppure per il nome decisamente meno incisivo di "Scarlett" e facile da storpiare in epiteti...particolari, diciamo che i fan si stanno divertendo parecchio a prendere in giro quest'impressionante pezzo di tecnologia.

Allora ci viene da chiedere: come mai questo design e come mai questo nome? Ebbene, Gamespot l'ha finalmente chiesto in un'intervista diretta a Phil Spencer, capo di Xbox e Jason Ronald, Partner Director of Program Management di Team Xbox.

Per quanto riguarda il design, Spencer voleva assicurarsi che "la forma fosse guidata dalla sua funzione", ovvero giocare alla massima potenza e nel modo più immersivo possibile. Per questo motivo, il team Xbox ha voluto creare una console che potesse "sparire" e fondersi perfettamente all'interno di un ecosistema multimediale, diventando sostanzialmente "un tutt'uno con il vostro soggiorno".

A tal proposito, il capo di Xbox ha dichiarato che Xbox Series X sarà estremamente silenziosa, alla pari con Xbox One X, essendo il rumore delle ventole un altro punto importante che era stato fissato nella progettazione della console next-gen. Questo, senza scendere ad altri compromessi tecnici.

Per quanto riguarda il nome, invece, anche in questo caso è stata una scelta dettata da un logico pensiero:

"Ci garantisce la scelta di fare altre cose con quel nome, così potremo creare delle descrizioni speciali quando serviranno.".

Se volessimo tirare ad indovinare, possiamo presupporre che Microsoft abbia intenzione di immettere sul mercato, da qui in avanti, tipi diversi di console, pensati per adattarsi a varie esigenze, come una console più potente (Series X) e una meno performante, ma interamente digitale (la tanto rumoreggiata Lockheart).

Cosa ne pensate? Le dichiarazioni di Spencer vi hanno convinto? Oppure avete ancora dei problemi con il design e/o il nome di Xbox Series X?

Fonte: Gamespot

Vai ai commenti (57)

Riguardo l'autore

Marcello Ruina

Marcello Ruina

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Bookbound Brigade - recensione

L'indie italiano che riporta in vita gli eroi della letteratura.

Might and Magic: Chess Royale - recensione

Ubisoft salta sul carrozzone degli Auto Battler.

Dolittle - recensione

Più conosco gli uomini, più amo gli animali.

PS5 mostrata in un video? Il leak è un fake, ecco come è stato realizzato

Un nuovo filmato ci mostra come è stata creata la "finta" sequenza di avvio.

Articoli correlati...

Commenti (57)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza