AMD presenta le schede grafiche Radeon 6000 con supporto ray tracing e prestazioni superiori a Nvidia - anteprima

Le RX 6800, 6800 XT sono in arrivo a partire da questo mese, la 6900 XT a dicembre.

Finalmente è giunto il momento di BIG NAVI, visto che AMD ha svelato le sue nuove schede grafiche: la RX 6800 dal prezzo di $579, la RX 6800 XT da $649 e la RX 6900XT da $999. AMD afferma che le nuove schede grafiche saranno in grado di rivaleggiare o persino battere la linea premium di Nvidia, vale a dire le GeForce RTX 30XX (inclusa la titanica RTX 3090), offrendo prodotti che spesso consumano meno e che costano meno. Si tratta anche delle prime GPU desktop di AMD con supporto a ray tracing accelerato in hardware, Variable Rate Shading e altre feature delle API DirectX12 Ultimate. Sono nuove schede grafiche decisamente entusiasmanti per i fan di AMD, e d'altronde chi ha scelto Nvidia potrebbe provare frustrazione, visto che le RTX 30XX scarseggiano nei negozi fisici e web.

Ma quel che interessa maggiormente ai consumatori sono le performance, quindi iniziamo la carrellata. Nelle slide di AMD è stato mostrato che la RX 6800 XT da 300w compete con la RTX 3080 da 320w a 4K, e la scheda di AMD ottiene dei piccoli vantaggi in Battlefield 5, Call of Duty Modern Warfare e Forza Horizon 4, perdendo invece qualcosa in The Division 2, Resident Evil 3 e Wolfenstein Young Blood. In giochi come Doom Eternal, Borderlands 3, Gears 5 e Shadow of the Tomb Raider, le due schede ottenevano risultati più o meno uguali. Lo stesso scenario si materializzava a risoluzione 1440p, visto che stando sempre alle slide di AMD, la scheda grafica è rimasta competitiva in ogni titolo preso in esame.

Per quanto riguarda invece la RX 6800 liscia, questa GPU vuole competere con la RTX 2080 Ti, e di conseguenza con la RTX 3070 che ha prestazionali analoghe. AMD ha mostrato, nel suo materiale da marketing, che la RX 6800 batte la RTX 2080 Ti sia a 4K che a 1440p, e spesso di un margine del 10% o più, ma le slide specificavano che questi risultati sono stati ottenuti con lo Smart Access Memory attivato, una feature disponibile sui processori Ryzen 5000 (ne parleremo più avanti).

Storia simile per la top di gamma RX 6900 XT, che è capace di eguagliare e battere la RTX 3090 di un buon margine nonostante costi $500 in meno (!). Ma anche questa volta il risultato citato è ottenuto con lo Smart Access Memory attivo, quindi sarà interessante vedere come si rapportano queste schede grafiche a velocità stock con processori Intel.

2020_10_28_16_44_55__33__Where_Gaming_Begins__Ep._2___AMD_Radeon____RX_6000_Series_Graphics_Cards___Yo

E quindi, come ha fatto AMD a riuscire a fornire un boost di prestazioni così ampio rispetto alle GPU (little) Navi come la RX 5700 XT? Una delle modifiche architetturali consiste nel sistema sviluppato in casa denominato Infinity Cache, che è basato sulla cache L3 dei Ryzen Zen e permette alla banda di memoria da 256-bit di Big Navi di ottenere una banda superiore di un fattore 2,17x rispetto al bus tradizionale di 384-bit, e questo usando anche meno corrente. Inoltre, le frequenze di clock sono superiori del 30% nonostante il chip sia costruito con lo stesso processo a 7nm. In combinazione con i progressi nell'efficienza energetica alle unità compute (che AMD delinea come 'pervasive fine-grain clock gating, aggressive pipeline rebalancing e redesigned data paths'), ecco che salta fuori l'enorme incremento di performance.

2020_10_28_16_21_29__31__Where_Gaming_Begins__Ep._2___AMD_Radeon____RX_6000_Series_Graphics_Cards___Yo
RX 6000 - specifiche tecniche CUs Boost Clock VRAM Infinity Cache TDP Prezzo
RX 6900 XT 80 2250MHz 16GB GDDR6 128MB 300W $999
RX 6800 XT 72 2250MHz 16GB GDDR6 128MB 300W $649
RX 6800 60 2105MHz 16GB GDDR6 128MB 250W $579

Diamo quindi un'occhiata alle specifiche, cominciando dalle RX 6800 XT. Questa scheda grafica utilizza 72 CU (compute unit), un boost clock di 2250MHz, una Infinity Cache da 128MB e 16GB di memoria GDDR6. Questa scheda riesce a gestire queste specifiche consumando meno corrente della Nvidia RTX 3089, nello specifico 300w invece di 320w. La RX 6800 conta monta invece 60 CU che hanno un boost clock di 2105MHz condividendo stessa quantità di memoria e Infinity Cache della sorella maggiore, con un TDP di 250w. Ka RX 6900 XT è stata presentata come 'colpo finale' alla fine della presentazione: è una versione della 6800 XT con tutte le CU attive (80), mantiene tutte le specifiche di clock e configurazione di memoria, e ha un TDP di 300w.

2020_10_28_16_34_36__32__Where_Gaming_Begins__Ep._2___AMD_Radeon____RX_6000_Series_Graphics_Cards___Yo

Benché l'hardware mostrato alla presentazione abbia stupito tutti, ha due feature di boost delle performance che hanno aiutato in tal senso. La Rage Mode è un pulsante di overclock sulla GPU che aumenta le performance con un solo click e senza alcun rischio, mentre una feature chiamata AMD Smart Access Memory permette ai processori Ryzen 5000 di accedere alla memoria delle GPU Radeon 6000 per aumentare ulteriormente i frame-rate. Quando questa feature è attivata da BIOS insieme alla Rage Mode, si può ottenere un incremento di performance che va dal 2 al 13% stando alle slide di AMD. Il Team Rosso ha inoltre aggiornato la sua tecnologia Anti Lag Radeon Boost per ridurre il lag in situazioni di GPU-bound.

Come abbiamo detto prima, la serie RX 6000 sarà la prima in casa AMD a supportare il DXR ray tracing e altre feature DirectX 12 Ultimate, ma non abbiamo idea delle performance in ray tracing delle nuove schede al momento, quindi speriamo che vengano mostrate quanto prima. Inoltre, AMD non ha incluso una tecnica equivalente al DLSS di Nvidia in queste nuove schede, anche se in seguito alla presentazione ha ammesso di starci lavorando su.

Dovremo certamente eseguire i nostri test indipendenti per convalidare quelli esposti da AMD, ma a prescindere, l'annuncio della serie RX 6800 è davvero roboante ed entusiasmante per una compagnia che non è stata in grado scalfire e impensierire le schede grafiche più performanti di Nvidia per anni. La RX 6800 e la RX 6800 XT saranno lanciate il 18 novembre. Mentre la RX 6900 XT arriverà l'8 dicembre, quindi non dovremo aspettare a lungo!

Vai ai commenti (11)

Riguardo l'autore

Will Judd

Will Judd

Senior Staff Writer, Digital Foundry

A bizarre British-American hybrid, Will turns caffeine into technology articles through a little-known process called 'writing'. His favourite games are Counter-Strike, StarCraft and Fallout 2.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (11)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza