Season: Scavengers Studio risponde alle accuse di molestie sessuali e ambiente tossico

La risposta ufficiale alle pesanti accuse. 

Scavengers Studio, sviluppatore del defunto battle royale Darwin Project e del promettente Season per PlayStation 5, ha risposto al report che descrive in dettaglio le presunte molestie sessuali all'interno dello studio.

Le accuse si concentrano sul co-fondatore ed ex CEO Simon Darveau, il cui comportamento si presume abbia creato un ambiente di lavoro sessista, come affermato in un report di GamesIndustry.biz. Darveau è stato a un certo punto oggetto di un'indagine interna, a causa di accuse che includono casi di commenti sessisti e inappropriati e comportamento aggressivo.

Alcune delle affermazioni nel report risalgono a un paio di anni fa, ma stanno venendo alla luce ora mentre l'attenzione si sposta sul nuovo promettente progetto Season, che è stato rivelato il mese scorso ai The Game Awards.

Descritto come un gioco basato sull'esplorazione e sulle culture che scompaiono, è una direzione decisamente diversa per lo studio che ha ricevuto elogi per le sue idee di storia inclusive. Ma presumibilmente ora c'è preoccupazione all'interno di Scavengers Studio dopo che Darveau ha recentemente assunto un ruolo maggiore nel progetto. Un dipendente ha suggerito che Season aveva assistito a un "considerevole cambiamento di obiettivo e portata" da quando Darveau aveva abbandonato il focus su Darwin Project.

Scavengers Studio ha inviato la seguente dichiarazione a GamesIndustry.biz in risposta, e ha delineato una serie di misure che ha messo in atto per prevenire molestie e migliorare l'ambiente di lavoro.

"Scavengers Studio considera qualsiasi tipo di molestia inaccettabile e prende molto seriamente qualsiasi reclamo al riguardo", ha detto la società in una nota. "Dovreste notare che Scavengers Studio ha intrapreso passi positivi per esaminare la sua cultura del lavoro per vedere quali aspetti devono essere modificati".

"All'inizio del 2019, Simon Darveau è stato sostituito come CEO da Lamarche che ha assunto il pieno controllo dell'azienda. In qualità di nuovo CEO donna, Lamarche ha iniziato a costruire un team di gestione composto da membri competenti per continuare a guidare l'azienda nella sua missione di creare nuove esperienze di gioco con colpi di scena empatici molto forti e innovativi. Da allora il nuovo team di gestione ha ricreato un senso di calma e felicità sul posto di lavoro dove i talenti sono raccolti attorno a progetti interessanti e dinamici e dove le 'diversità' sono abbracciate".

Che ne pensate?

Fonte: Eurogamer.net.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza