Blizzard banna 350.000 utenti da Battle.net

Fatti fuori i cheater di StarCraft e Diablo II.

Dopo aver bannato circa 8.000 persone due settimane fa per aver usato cheat in Warcraft III, Blizzard continua la sua crociata contro i furbetti e ha ora bannato oltre 350.000 account di StarCraft e Diablo II, utenti scoperti a "utilizzare programmi di terze parti per bararare" su Battle.net.

In un comunicato la compagnia ha dichiato che "come parte del nostro costante sforzo teso a garantire una corretta e divertente esperienza online a tutti i giocatori su Battle.net, abbiamo ampliato i nostri sforzi per rimuovere i cheater da StarCraft e Diablo II."

Tuttavia non si tratta di un provvedimento definitivo per i cheater di Diablo II cheaters, le cui CD key consentiranno l'accesso a Battle.net dopo una pausa di 30 giorni. Ai giocatori "sotto esame" sarà quindi concessa una seconda chance per verificare se hanno "imparato la lezione", nel caso che questo non succeda, i codici degli utenti molesti saranno oggetto di un update specifico dedicato al ban definitivo.

"Vi ricordiamo che ci riserviamo il diritto di bannare gli account e le CD key degli utenti che vengono scoperti a barare su Battle.net. Il cheating rovina l'esperienza di gioco ai giocatori corretti e non abbiamo intenzione di tollerarla.."

Vai ai commenti (1)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Stefano Vanini

Stefano Vanini

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Iron Harvest- recensione

Quando i mech cambiarono il corso della storia.

As Far As The Eye - recensione

Il potere della natura in un flebile sussurro.

Total War Warhammer 2 incontra...Henry Cavill

L'interprete di Geralt e Superman Ŕ protagonista dell'ultimo DLC.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza