Metroid Prime futuro open world? Un ex Retro Studios svela il progetto poi cancellato

Gli ambiziosi piani scartati per il terzo Metroid Prime.

Un ex senior director di Retro Studios di Nintendo ha rivelato i piani scartati dello sviluppatore per un gioco Metroid Prime completamente open world.

Bryan Walker, che è stato il direttore dello sviluppo di Retro e un produttore prima della sua partenza nel 2012, ha condiviso i dettagli durante una lunga intervista video con Kiwi Talkz.

Secondo Walker, il direttore della serie di Metroid Prime, Mark Pacini, aveva escogitato piani ambiziosi per il terzo gioco della serie, che prevedeva che Samus esplorasse un mondo di gioco meno lineare nella sua nave.

Alcuni degli elementi del concept originale di Pacini sono stati prototipati, ha affermato Walker, ma gli elementi del mondo aperto alla fine si sono rivelati troppo grandi.

Sebbene né Walker né Pacini siano oggi presso Retro Studios, il concept potrebbe potenzialmente suggerire la direzione futura che Metroid Prime 4 potrebbe prendere.

"Mark si è fatto avanti con un'interessante svolta nella visione e alcune delle formule per Metroid Prime 3, rispetto a Metroid Prime 2", ha spiegato Walker. "Volevamo in larga misura sfruttare la nave come risorsa giocabile, e in una certa misura lo avevamo in Prime 3, ma Mark stava pensando in modo molto più ambizioso".

"C'era anche un mondo aperto molto meno lineare e il team era entusiasta. Non siamo stati in grado di prototipare molto di questo perché erano piani davvero grandi. Avevamo alcuni prototipi di navi, ma quella a mondo aperto era molto più grande".

Alla fine, i piani sono stati scartati e solo le sequenze di navi "pesantemente sceneggiate" sono arrivate al gioco finale Prime 3. Una potenziale ragione per l'inversione di tendenza sono state le specifiche hardware inaspettate di Wii: Walker ha affermato che Retro si aspettava fosse molto più potente.

"Le specifiche iniziali che stavamo cercando [per Wii] non erano competitive dal punto di vista dell'hardware e della memoria... c'erano tutti questi svantaggi", ha detto.

L'attuale produttore di Deck Nine Games ha continuato ad esprimere un po' di delusione per il fatto che Retro non sia stato in grado di fornire i piani open world originali, ma ha affermato di essere ancora orgoglioso di Prime 3.

Nintendo, nel frattempo, potrebbe avere in programma di lanciare un remaster di Metroid Prime per Switch come titolo autonomo piuttosto che come parte di una potenziale raccolta.

Fonte: VGC.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Elden Ring è stato rinviato. Nuova data di uscita e annunciate le date dei test

L'uscita di Elden Ring slitta ma a breve potremo giocarci!

Raccomandato | Death Stranding: Director's Cut - recensione

Il Grande Messo è tornato, più bello e in forma che mai.

Raccomandato | Kena: Bridge of Spirits - recensione

Un viaggio che tocca il cuore e lo spirito.

Articolo | BioShock, Rapture, Columbia e...? La rivoluzione narrativa di Ken Levine e Ghost Story Games

“Sono stufo di lavorare 5 anni a un videogioco lineare che viene finito in un weekend”.

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza