Tornano ad esempio i draghi (più fiammeggianti che mai), accompagnati da demoni armati di lunghissime alabarde e capaci di lanciare sfere di elettricità, da spiriti incorporei in grado di passare attraverso i muri (immaginate le imprecazioni quando si viene colpiti senza poter rispondere all'attacco), e da massicci cinghiali con scaglie di metallo.

Per sopravvivere in un mondo tanto ostile diventa fondamentale sfruttare al meglio le opportunità offerte dalla modalità online, che riprende quanto di buono era stato fatto in Demon's Souls rendendo il tutto ancor più interessante.

From Software stessa ha dichiarato di aver bilanciato alcune fasi del gioco in modo che queste possano essere superate solo collaborando con un altro personaggio, che si tratti di un amico contattato via internet o di un NPC evocato attraverso l'apposito segno posizionato in modo strategico.

La collaborazione con gli altri giocatori, in Dark Souls, svolge un ruolo fondamentale, proprio in virtù del mostruoso livello di difficoltà impostato dal team di sviluppo. Ciò non vuol dire che il gioco non possa essere portato a termine contando unicamente sulle proprie forze, ma di sicuro per compiere una simile impresa è necessaria una dose ben più corposa di pazienza.

3
Come da tradizione, anche in Dark Souls è possibile invadere i mondi altrui per andare a caccia di anime.
4
Ogni pezzo di equipaggiamento si logora col tempo e deve essere riparato. Alcune creature, inoltre, possono accelerare tale degrado.

Con un gameplay tanto convincente e bilanciato (a seconda dei punti di vista, ovviamente), è davvero un peccato vedere che sul fronte tecnico qualcosa non sia andato per il verso giusto. Sul comparto audio non c'è nulla da dire (le musiche sono in perfetta armonia con l'atmosfera del gioco e il doppiaggio Inglese è sempre su ottimi livelli), ma sul fronte grafico dobbiamo tristemente segnalare qualche incertezza di troppo.

Nelle ambientazioni più aperte (presenti in numero decisamente maggiore rispetto a Demon's Souls), infatti, capita spesso di riscontrare pesanti rallentamenti che fanno scendere il frame rate a livelli imbarazzanti. Questa recensione si basa sulla versione 360 del titolo, quindi non possiamo emettere un giudizio adeguato sulla controparte Sony. Fortunatamente, però, in tutte le ore che abbiamo passato con il gioco, tali rallentamenti non si sono mai verificati durante i combattimenti.

Dark Souls, quindi, riesce a superare quanto di buono si era visto con Demon's Souls? A nostro avviso From Software è riuscita in questa difficile impresa, principalmente grazie a una serie di accorgimenti che hanno perfezionato una formula già abbondantemente convincente.

Nonostante il voto elevato, tuttavia, vogliamo precisare che non stiamo parlando di un titolo adatto a tutti. Il numero che vedete in fondo a questa pagina si riferisce ai giocatori più hardcore, quelli che faticano a trovare stimoli adeguati in un mercato sempre più casual.

Se siete alla ricerca di una sfida vera, di quelle che anni fa erano in grado di rubarvi il sonno, Dark Souls è la vostra scelta ideale. Chiunque non sia a caccia di qualcosa di veramente impegnativo, al contrario, dovrebbe rivolgere altrove la propria attenzione.

9 /10

È già disponibile la guida di Dark Souls di Eurogamer.it, che verrà costantemente aggiornata nei prossimi giorni con trucchi, strategie e il walkthrough completo del gioco.

Riguardo l'autore

Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Redattore

Filippo Facchetti è un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Altri articoli da Filippo Facchetti

Commenti (79)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti