Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Star Wars: Il Potere della Forza 2

Starkiller colpisce ancora.

La giornata di oggi dell'E3 2010 ci ha portato a tu per tu con i programmatori di Guerre Stellari: Il Potere della Forza 2, seguito dell'apprezzato gioco d'azione che un paio d'anni fa introdusse Starkiller, personaggio interessante e ben caratterizzato.

Fra i meriti di Il Potere della Forza c'erano anche l'ottima sceneggiatura (ben integrata nell'universo di Guerre Stellari) e l'utilizzo di una fisica complessa e verosimile per la gestione di oggetti e personaggi.

Durante la demo a porte chiuse di oggi, abbiamo avuto un assaggio del primo livello del gioco, che oltre a rivelare i primi dettagli della trama, mostrava anche i notevoli passi avanti compiuti dalla serie, sia dal punto di vista tecnico che da quello del gameplay nudo e crudo.

La demo si apriva con uno splendido filmato in computer grafica, che mostrava il tradimento di Darth Vader ai danni dell'incredulo Starkiller, e la prevedibile reazione...distruttiva del protagonista. Dopo aver visto il proprio mentore voltargli le spalle, infatti, l'apprendista Sith perdeva la testa, scatenando tutta la propria rabbia contro i poveri soldati incaricati di eliminarlo.

La cura per i dettagli è davvero impressionante.

Fatto questo, il guerriero furioso superava la porta e raggiungeva gli hangar, dove in meno di 2 minuti eliminava una quantità incredibile di Stormtrooper e di droidi da combattimento, affidandosi ai numerosi poteri che abbiamo imparato a controllare e ad amare nel gioco precedente.

A demo iniziata, quando il programmatore si esibiva nei primi scontri, saltava subito all'occhio la presenza degli smembramenti effettuati dalla spada laser, che ora affetta con una semplicità incredibile braccia, gambe e teste, neanche fosse il coltello di punta dello chef Tony.

Durante l'andamento degli scontri, ora capita spesso di vedere soldati crollare a terra con un arto mutilato, senza che questo provochi il minimo spargimento di sangue. D'altra parte, Starkiller fa affidamento su una devastante coppia di spade laser, che dopo aver tagliato cauterizzano immediatamente qualsiasi ferita.

Mentre continuavano la loro macabra danza di morte, i programmatori commentavano l'azione, sottolineando una ad una le nuove caratteristiche del gioco. La fisica è stata ulteriormente migliorata, in modo da rendere l'esperienza ancor più godibile e gratificante.

I combattimenti risultano ancor più spettacolari rispetto al passato.

In effetti tutto sembra meno leggero, e reagisce perfettamente alle sollecitazioni del protagonista. Questo è anche merito del nuovo sistema di controllo, che a detta del team di sviluppo sarà più snello e flessibile, permettendo di sfruttare al meglio tutti i poteri che la Forza garantisce a Starkiller.

I poteri in questione, questa volta, saranno ancor più numerosi, visto che a quelli del capitolo precedente andranno ad aggiungersene molti altri. Uno, in particolare, ci è stato mostrato durante la presentazione.

Facendo affidamento su questa abilità, Starkiller è in grado di controllare la mente di determinati avversari, spingendoli ad attaccare i propri compagni prima di esplodere in mille pezzi. Utile, coreografico e divertente.

A proposito dell'autore

Avatar di Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Contributor

Filippo Facchetti è un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Commenti

More Anteprime

Ultimi Articoli