Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Watch Dogs - prova

Gettarsi all'inseguimento di GTA.

Parigi - Il rinvio di Watch Dogs ha, da una parte, privato i videogiocatori di uno dei prodotti più attesi dello scorso Natale e di uno dei titoli più affascinanti che gli utenti di Xbox One e PlayStation 4 speravano di avere a disposizione al lancio delle loro nuove console, dall'altra ha consentito a Ubisoft Montreal di limare e perfezionare il suo gioco, in modo da portare nei negozi il prodotto migliore possibile.

D'altra parte l'obiettivo del colosso transalpino è piuttosto ambizioso: lanciare un gioco in grado di contrastare lo strapotere di Grand Theft Auto e magari registrare anche le stesse vendite. Un obiettivo non semplice, dato che il capolavoro di Rockstar combina un gameplay solido, vario e divertente con una storia graffiante, protagonisti memorabili e delle città che sono diventate delle icone tanto quanto quelle da cui traggono l'ispirazione.

Per contrastare questi elementi Ubisoft ha scelto Chicago, metropoli nordamericana celebre da una parte per la sua criminalità organizzata, attiva sin dai tempi di Al Capone, dall'altra per avere una polizia che, per contrastare i malviventi, si sta organizzando con i più moderni sistemi informatici. Questo la porta ad avere un sistema di sicurezza capillare grazie al quale analizzare il volto dei passanti per verificare se tra di essi non vi sia qualcuno di schedato o dissuasori del traffico per bloccare eventuali fughe.

Uno scenario inquietante, in pieno stile Grande Fratello, che però, dopo lo scandalo della NSA, sembra essere meno distopico di quanto gli sviluppatori avrebbero immaginato inizialmente. Colin Graham, l'animation director del gioco, ci ha confessato che questi eventi hanno sorpreso l'intero team, che partendo dall'avere tra le mani delle tematiche provocatorie e scottanti si è poi trovato a realizzare un gioco praticamente identico alla realtà.

Grazie al vostro telefono potrete agire sui sistemi di sicurezza delal città, scatenando i più svariati incidenti.

Questo li spingerà semplicemente ad essere più aggressivi nel seguito, ma nel frattempo ci ha consegnato un prodotto forse non sorprendente come sperato, ma tremendamente attuale. Aiden Pearce, il protagonista, attraverso il suo telefono, riuscirà a penetrare facilmente qualsiasi sistema di sicurezza che, in una città come Chicago, gli consentirà sia di spiare le conversazioni telefoniche di chiunque incroci per strada sia di controllare il sistema di sicurezza e l'apertura delle porte dei luoghi più protetti della città.

"Aiden, in uno dei suoi colpi, finisce per derubare le persone sbagliate"

Un simile potere può dare alla testa, tanto che Aiden, in uno dei suoi colpi, finisce per derubare le persone sbagliate. Queste, nel maldestro tentativo di mandargli un chiaro avvertimento, ovvero quello di intralciare mai più la loro strada, finiscono per uccidere la nipote e mandare in crisi la sua vita e quella della sua famiglia.

Tutto questo, al posto di spaventarlo a morte, accentua ulteriormente la sua ossessione per il controllo e la sicurezza dei suoi cari, che sorveglia e protegge 24 ore al giorno mentre cerca i veri mandanti dell'omicidio della nipote. Questa è la premessa che fa da sfondo a tutto il gioco, il canovaccio grazie al quale Ubisoft spera di rapire il giocatore e rendere Aiden un personaggio memorabile al pari di Nico Bellic o Tommy Vercetti.

Al momento, nonostante le tematiche molto attuali, il lavoro di Ubisoft Montreal sembra meno graffiante degli ultimi capolavori degli Houser, e Aiden meno carismatico del previsto, ma potrebbe anche essere che le vicende e i personaggi decollino immediatamente dopo il punto nel quale siamo stati costretti a mollare il gioco.

I mezzi di trasporto saranno piuttosto vari e potrete persino farvi recapitare a domicilio quello preferito.

Fino a quel momento Watch Dogs ci aveva sorpreso più per la varietà di situazioni e la qualità del gameplay che per la storia, anche se quest'ultima era sufficientemente interessante da spingere ad andare avanti a giocare. Nel giro di poche ore, infatti, inseguirete criminali in macchina, ruberete l'identità di alcune persone, penetrerete nel sistema di videosorveglianza della ctOS, la milizia che fronteggerete per tutta la storia, e raccoglierete informazioni dai loro server protetti.

"L'approccio consente di agire come un fantasma digitale, ma anche di sfoderare le armi e far fuori tutto"

Nonostante tutto, infatti, Aiden è anche un uomo d'azione, una persona che non si fa problemi ad utilizzare la forza e le armi soprattutto se questo è il modo grazie al quale raggiungere i propri scopi. Il protagonista non è comunque immortale, bastano pochi colpi d'arma da fuoco per mandarlo KO. Per questo motivo dovrete muovervi di soppiatto, sfruttando le coperture, ma soprattutto utilizzando il vostro stupefacente telefono per prendere il controllo di tutto ciò che è elettronico.

In uno scontro, addirittura, non abbiamo nemmeno dovuto premere il grilletto una volta per avere la meglio di una dozzina di avversari. Prima del loro arrivo, infatti, abbiamo avuto tempo di fare un sopralluogo, piazzando dell'esplosivo e osservando cosa era interattivo e cosa no. In questo modo, stando al riparo poco lontani dalla zona dell'agguato, abbiamo fatto scattare col giusto tempismo le diverse trappole, osservando i movimenti dei nemici saltando da una videocamera all'altra.

Questo approccio è piuttosto originale e soprattutto consente al giocatore di poter sposare completamente la filosofia del fantasma digitale, ma anche di sfoderare le armi e far fuori tutto alla vecchia maniera saltando da una copertura all'altra e sparando a tutto ciò ch si muove.

Gli sviluppatori di Ubisoft hanno comunque scelto di non sposare completamente lo stile libero e sfacciato dei vari GTA (per non parlare di Saints Row), nei quali è possibile picchiare liberamente tutti coloro che si incrociano per strada e sparare all'impazzata anche dalla macchina.

"Le fasi di guida possono essere considerate il punto debole di Watch Dogs"

A nostro avviso queste scelte, assolutamente comprensibili dato che Aiden è fondamentalmente un buono, minano però la coerenza della produzione, dato che non potremo picchiare le persone, ma sparare loro addosso, mentre in macchina potremo causare incidenti agli incroci cambiando improvvisamente il colore dei semafori o potremo fare esplodere l'asfalto e tutto ciò che c'è sopra, innocenti inclusi, mandando in corto circuito le centraline dell'acquedotto, ma non potremo sparare alle gomme di una macchina che stiamo inseguendo. La mancanza di "mezze misure" è quindi un po' strana e stona all'interno di un gioco che mette la libertà al centro dell'esperienza.

Tornando a parlare delle fasi di guida, queste possono essere considerate il punto debole di Watch Dogs. Da una parte abbiamo un modello di guida piuttosto semplificato e dall'altra un motore grafico incapace di donare una buona sensazione di velocità. Non si tratta di nulla di drammatico, ed è anzi piuttosto piacevole andare in giro per Chicago in macchina, ma all'interno del livello di eccellenza del gioco si nota immediatamente una parte solo "buona".

Le automobili non sono comunque l'unico mezzo per spostarsi in città. La celebre linea ferroviaria sospesa di Chicago, infatti, viene utilizzata per i viaggi veloci, consentendovi di spostarvi da un punto all'altro della mappa senza dover per forza guidare tutto il tempo. Inoltre c'è anche un sistema di "noleggio" e consegna sul luogo delle macchine, in modo da non rimanere mai appiedati.

Il ragno robot digitale sarà il modo migliore per passare il tempo tra una missione e l'altra! Geniale!

Spostarsi sarà fondamentale sia per seguire le vicende della trama principale, sia per esplorare a fondo Windy City e scovare i tanti segreti nascosti dagli sviluppatori tra i suoi vicoli. Si andrà da attività legate agli "hobby" di Aiden, come le corse in macchina, il furto di dati sensibili o la difesa degli innocenti, ad altre che vi faranno vivere una sorta di meta-vita del protagonista.

"Aiden potrà fare gare di bevuta, giocare a scacchi o anche fare il turista con check-in in pieno stile Foursquare"

Potrete accompagnare Pearce in un locale e fargli affrontare una durissima gara di bevute, andare al parco a sfidare i vecchietti a scacchi o fargli fare da turista, facendo un check-in in pieno stile Foursquare di fronte ai luoghi più famosi della città.

Sono queste ultime attività quelle capaci di rendere un po' meno cupo e opprimente il tono di Watch Dogs. Tra le condizioni atmosferiche quasi sempre impietose, gli argomenti trattati e il taglio maturo dato alla narrazione, il gioco di Ubisoft sembrava tutto fuorchè in grado di prendersi in giro e proporre qualcosa al di fuori del contesto da spy story futuristica.

Invece, sfruttando l'idea di uno smarthphone che è in grado di contenere non solo programmi di hacking, ma anche applicazioni ludiche, gli sviluppatori hanno potuto inserire all'interno del loro prodotto alcuni videogiochi davvero spassosi.

La companion app consentirà di sfidare degli amici che tramite dispositivi mobile proveranno a scatenare le forze di polizia contro di voi.

Il primo è una sorta di Super Mario nel quale la città si riempirà di monete virtuali da recuperare, poi ce ne sarà uno ripieno di zombie ed infine potrete persino guidare un gigantesco ragno meccanizzato il cui unico scopo è quello di distruggere più roba possibile.

"Lo smarthphone di Aiden è in grado di contenere non solo programmi di hacking, ma anche applicazioni ludiche"

Questo meta-gioco non solo è estremamente divertente e ben realizzato, ma ha anche una discreta profondità, dato che salendo di livello potrete migliorare le armi del vostro aracnide in modo da farlo essere la macchina di distruzione dei vostri sogni. Un'esperienza così divertente e fuori degli schemi sembra uscita fuori di peso da Saints Row, ma anche in Watch Dogs è un Digital Trip da non perdere.

Tutto ciò che Aiden farà gli consentirà di guadagnare punti esperienza grazie ai quali completare e arricchire le sue abilità. Una delle principali differenze con GTA è infatti la presenza di uno skill tree davvero ricco e profondo in grado di dare in maniera tangibile la sensazione di progressione e crescita.

Aumentando di livello, infatti, Aiden potrà migliorare la carica del proprio palmare grazie alla quale poter eseguire più hack di seguito, oltre che potrà penetrare in sistemi di sicurezza sempre più sofisticati, come quelli della polizia grazie ai quali far scattare i dissuasori del traffico o gli spuntoni per forare gli pneumatici a proprio piacimento.

Andando avanti nel gioco scoprirete che le tante abilità del protagonista in realtà saranno persino più di quelle preventivate, e presto avrete tra le mani un discreto numero di opzioni per proseguire nell'avventura come meglio credete, sia in maniera diretta e violenta, sia spingendo al massimo le vostre abilità informatiche.

"Ciò che ci ha maggiormente sorpreso del gioco sono la varietà e le dimensioni di tutta l'esperienza"

Ciò che ci ha maggiormente sorpreso del gioco sono la varietà e le dimensioni di tutta l'esperienza. Per essere, infatti, il debutto di quella che presumibilmente sarà una serie, Ubisoft è riuscita a colmare quasi ovunque il gap con la concorrenza creando un gioco che, perlomeno sotto il profilo del gameplay, sembra davvero non temere il confronto con nessuno.

Sotto il profilo tecnico, gli sviluppatori di Ubisoft Montreal hanno fatto di tutto per cercare di mascherare le origini old gen del gioco, sfruttando la potenza di PlayStation 4 per ricoprire le superfici del gioco, non particolarmente complesse, con texture di qualità superiore, una gestione delle luci avanzata e un frame rate stabile a 30 fotogrammi al secondo in Full HD.

In questo modo le scene ambientate di notte e sotto la pioggia appaiono davvero gratificanti anche alla vista, mentre quelle che si svolgeranno durante il giorno, con condizioni di luce ottimali, saranno molto meno impressionanti. Inoltre su console next-gen la quantità di dettagli sarà superiore, come il numero di passanti e di macchine in movimento per la città.

Saranno diverse le attività secondarie con le quali Ubisoft ha reso viva e interessante Chicago.

Su PC, ovviamente, tutto questo sarà persino migliore, dato che potrete spingere i vostri hardware a renderizzare tutto a 60 frame per secondo oltre che potrete attivare effetti avanzati come l'HBAO+ e il TXAA, per una resa estetica davvero ottimale.

"Il multiplayer prende ispirazione da quello di Dark Souls, con tanto di invasioni da parte di altri giocatori"

Ad un corposo impianto in singolo giocatore va poi affiancato anche un multiplayer che prende ispirazione da quello di Dark Souls e lo espande in molteplici direzioni. Il concetto preso in prestito dal gioco di From Software è quello dell'invasione, in altre parole durante la vostra partita potrete essere raggiunti senza preavviso da un altro giocatore che si metterà immediatamente ad attaccare i vostri sistemi di sicurezza per rubare parte dei vostri denari.

Il vostro compito sarà quello di utilizzare tutti i mezzi a vostra disposizione per individuarlo e neutralizzarlo. Il concetto è quello della caccia del gatto al topo, nel quale i due essere umani dovranno essere bravi a nascondersi e nel caso fuggire se individuati. Nel caso vogliate un'esperienza più canonica, ci sarà la possibilità di imbastire delle gare automobilistiche online o di entrare in un classico multiplayer attraverso i Decryption Combat.

Se tutto questo non dovesse bastarvi, attraverso la companion app di Watch Dogs sarà possibile avere un altro tipo di multiplayer, questa volta asincrono. In altre parole colui che entrerà in gioco attraverso dispositivi mobile potrà prendere il controllo della polizia e di tutti i suoi sistemi di sicurezza da scatenare contro colui che sta giocando su console, che dovrà provare a sfuggire con tutti i suoi mezzi all'inseguimento.

Per rendere meno frustrante questo tipo di gioco gli sviluppatori di Ubisoft assicurano che entrambi gli utenti di questa modalità guadagneranno diversi punti esperienza e crediti nel giocare, sia in caso di vittoria che di sconfitta.

Da questa lunga prova di Watch Dogs abbiamo potuto confermare che le aspettative nel prodotto di Ubisoft sembrano ben riposte. La divisione di Montreal sta lavorando alacremente per portare nei negozi un gioco solido e divertente, che vi sorprenderà per quanto è vasto e ricco di cose da fare.

Se anche la sceneggiatura si manterrà sugli stessi livelli potremmo trovarci di fronte a un debutto coi fiocchi in grado di rappresentare un contendente credibile allo strapotere di GTA. Ma è ancora presto per dare giudizi, dato che Watch Dogs uscirà il prossimo 27 maggio su PC, Xbox One, PS4, PS3 e Xbox 360, mentre su Wii U a fine anno.

A proposito dell'autore

Avatar di Luca Forte

Luca Forte

Contributor

Luca si divide tra la gestione del ruspante VG247.it e l'infestare Eurogamer con i suoi giudizi sui giochi sportivi, Civilization, Fire Emblem, Persona e Football Manager. Inviato d'assalto, si diverte a rovinare le anteprime video dei concorrenti di tutto il mondo in modo da fare sembrare le sue più belle.

Commenti

More Anteprime

Ultimi Articoli