Peter Moore "rimane scettico" sul 3D

Non è una tecnologia rilevante per il mondo dei videogiochi.

L'assenza del 3D alle conferenze pre-E3 e Gamescom 2012 di Sony ha destato un certo sospetto nel mondo dei videogiochi, al punto da far pensare che la tecnologia spinta proprio dal colosso nipponico sia stata già abbandonata.

Peter Moore, COO di Electronic Arts, aveva espresso nel 2010 i suoi dubbi in merito ed è tornato oggi a parlarne in toni tutt'altro che entusiastici.

"Il 3D non è certamente tra le cose su cui siamo concentrati come compagnia. Guardo al gaming e semplicemente non sembra uno dei fattori più importanti ora".

"Quando torno nel Regno Unito sono sempre impressionato da quante persone guardano la TV in 3D", ha spiegato Moore. "Molte di più rispetto agli Stati Uniti. Le Olimpiadi erano disponibili in 3D, scommetto che non era così per gli USA".

"Non è una tecnologia che sembra poter trainare il nostro mondo dei videogiochi. Se ero scettico 18 mesi fa, continuo a restarlo adesso".

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza