Il rinvio di Crackdown 3 ha lasciato il segno pi¨ sull'immagine di Microsoft e del mondo Xbox che sul futuro lancio di Xbox One X. L'esclusiva Microsoft, d'altronde, aveva convinto davvero pochi e anche i pi¨ appassionati fan del franchise nutrivano non pochi dubbi. Secondo la general manager di Microsoft Studios Publishing, sono stati commessi degli errori nella gestione del titolo e del suo annuncio, avvenuto all'E3 del 2014.

"Penso che molto probabilmente abbiamo annunciato Crackdown 3 troppo presto", afferma la Loftis sulle pagine di Polygon. "Sicuramente abbiamo sottovalutato la sfida che rappresentava l'essere certi che il gioco raggiunga una qualitÓ elevata in ognuna delle tre modalitÓ realizzando tutto ci˛ che vorremmo proporre. Per questo motivo abbiamo avuto bisogno di prenderci del tempo extra per essere certi di pubblicare il gioco che i fan di Crackdown vogliono. ╚ stata una decisione estremamente difficile da prendere ed Ŕ stata ancora pi¨ difficile perchÚ avevamo annunciato il gioco.

1
Shannon Loftis.

"Penso che in passato abbiamo commesso l'errore di annunciare alcune esclusive un po' troppo presto. Stiamo cercando di imparare dagli errori commessi e di migliorare, quindi abbiamo qualcosa che Ŕ in sviluppo al momento ma di cui non stiamo parlando. Siamo qui per puntare al lungo periodo e vogliamo essere certi che avremo esperienze uniche, divertenti e fantastiche per i giocatori Xbox non solo nella primavera del 2018 ma anche nell'estate, nell'inverno e nella primavera del 2019".

Loftis fa sostanzialmente intendere che Microsoft sta lavorando a dei progetti non ancora annunciati e che ha imparato dagli errori commessi in questa generazione e dal caso Crackdown 3. Cosa pensate delle sue dichiarazioni?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darÓ ragione.