Crackdown 3 continua con il suo sviluppo travagliato, caratterizzato anche da alcuni cambiamenti nel corso degli anni. Ricordate quando Reagent Games e Cloudgine sono stati protagonisti del reveal del gioco alla Gamescom del 2015? Ebbene, c'Ŕ stato un cambiamento anche per quanto riguarda i team di sviluppo al lavoro sul titolo.

Polygon ha intervistato Matt Booty, head di Microsoft Studios, il quale ha confermato che il creatore originale di Crackdown, David Jones, non Ŕ pi¨ coinvolto nel progetto. Inoltre, lo studio Reagent Games non Ŕ stato nemmeno menzionato.

Crackdown_3_768x432

Booty ha dichiarato che "stiamo lavorando solo con Sumo [Digital] in questo momento. Questo Ŕ il nostro principale partner di sviluppo. E come sicuramente saprete, ogni gioco ha un certo numero di persone che vengono in aiuto con i loro contenuti per lo sviluppo, ma Sumo Ŕ il nostro principale ... Sumo Ŕ il nostro partner principale su Crackdown. "

Che dire di Cloudgine, la tecnologia cloud che era dietro la modalitÓ di distruzione in tempo reale e punto di discussione importante nel primo reveal gameplay di Crackdown 3? Booty ha semplicemente detto: "diciamo solo che abbiamo accesso a una grande infrastruttura e il gioco ha una grande tecnologia, queste due cose le metteremo insieme nel modo pi¨ sensato".

Che ne pensate?

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella pi¨ rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.