Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2 presenterÓ tematiche politiche e non sarÓ open world

Scopriamo di pi¨ sull'annuncio dell'atteso secondo capitolo.

Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2 è stato un annuncio importante per tutti gli appassionati di una serie il cui ultimo episodio risale ormai al lontano 2004.

Ebbene, come riporta Kotaku, in occasione di un'intervista, i ragazzi di Harduit Labas, il team che si sta occupando della realizzazione di questo nuovo capitolo, ci hanno fornito maggiori informazioni sul gioco.

Innanzitutto sappiamo che l'obbiettivo dello studio è quello di creare un'ambientazione che sappia coinvolgere il giocatore e che lo invogli a tornare sui propri passi per prendere parte alle diverse attività proposte. Per questo motivo il gioco non sarà un open world, per evitare che "il giocatore cammini a vuoto senza fare nulla", come dichiara il lead narrative designer dello studio.

Non mancheranno inoltre contenuti politici, Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2 è infatti un gioco maturo e saranno introdotti scottanti temi attuali come patologie mentali e la comunità LGBT.

vampire_the_masquerade_bloodlines_2_screenshot_10_3840.0

Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2 uscirà nel primo trimestre del 2020 per PC, PS4 e Xbox One. Cosa pensate di questo atteso ritorno?

Vai ai commenti (3)

Riguardo l'autore

Stefan Tiron

Stefan Tiron

Redattore

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Svezzato a PS1 e Final Fantasy, adora il genere degli RPG e di riflesso il fantasy in ogni sua forma e dimensione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

ArticoloEverspace 2 - prova

Il ritorno del Diablo interstellare.

ArticoloOutriders - prova

Alla volta di Enoch per scoprire un nuovo mondo e... noi stessi!

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza