Assassin's Creed Unity: analisi delle prestazioni

AGGIORNAMENTO: Ubisoft consiglia di far girare il gioco offline per "migliorare potenzialmente" il frame-rate. Abbiamo provato a farlo ed ecco i risultati.

AGGIORNAMENTO 14/11/14: Ubisoft stessa suggerisce ora agli utenti di spegnere la connessione internet mentre giocano Assassin's Creed Unity in qualsiasi versione, affermando che ciò "potrebbe potenzialmente migliorare il frame-rate". Abbiamo deciso di provare, acquisendo delle missioni problematiche con la nostra PS4 online e confrontandole con le acquisizioni già effettuate offline.

AGGIORNAMENTO 13/11/14: Un interessante thread emerso su Reddit suggerisce che giocare Assassin's Creed Unity offline su PlayStation 4 "sistemi il problema del frame-rate". Faremo delle prove per capire se essere online o offline abbia un impatto sulle prestazioni, e testeremo anche il gameplay co-op nel nostro Face-Off. Al momento possiamo confermare che entrambi i test delle prestazioni di questo articolo sono stati effettuati con la patch del day one installata ma con entrambe le console offline.

Articolo originale: Mentre ci avviciniamo al primo anniversario di vita delle nuove console, sembra che le capacità di calcolo di PlayStation 4 e Xbox One siano ormai note. La maggioranza dei test multi-piattaforma che abbiamo condotto finora tratteggia una situazione in cui la console di Sony eguaglia l'offerta di Microsoft con il beneficio di una discreta potenza aggiuntiva della GPU che spesso permette di raggiungere risoluzioni più alte. I nostri test su Assassin's Creed Unity rivelano però qualcosa di molto differente dalla norma dei titoli multipiattaforma. Visivamente il gioco appare identico su entrambe le consolema nella maggior parte delle situazioni in cui il motore non riesce a sostenere l'obiettivo dei 30fps è Xbox One a comportarsi meglio.

Ubisoft ha scatenato delle controversie quando ha rivelato che entrambe le versioni console di Unity avrebbero operato a una risoluzione nativa di 1600x900, valore inferiore a quello proposto dalla maggior parte dei titoli multipiattaforma (tra cui Watch Dogs e Battlefield 4), le cui versioni PlayStation 4 godevano di un vantaggio in termini di risoluzione.

"Abbiamo deciso di utilizzare le stesse specifiche per evitare polemiche e cose del genere", aveva detto Vincent Pontbriand, producer di Assassin's Creed Unity, a Videogamer. "Tecnicamente dipendiamo dalla CPU: le GPU sono molto potenti e ovviamente la grafica è bella, ma è la CPU che deve calcolare il comportamento dell'IA, gli NPC su schermo e tutti questi sistemi che operano in parallelo”.

"Ci siamo trovati ben presto di fronte a un collo di bottiglia e ciò è stato un po' frustrante”, ha proseguito Pontbriand. "Non è il numero di poligoni che influenza il frame-rate. Avremmo potuto girare a 100fps se si fosse trattato della sola grafica, ma a causa dell'IA siamo ancora limitati a 30 fotogrammi al secondo”.

Certamente, da un punto di vista grafico Assassin's Creed Unity porta finalmente la serie in una nuova generazione, e i risultati sono impressionanti. Il nuovo motore fornisce un massiccio miglioramento rispetto all'episodio dello scorso anno, con un livello di dettaglio molto superiore nelle geometrie di personaggi e scenari, texture più complesse, modelli di illuminazione e shader nuovi che conferiscono un aspetto quasi fotorealistico al gioco. A spezzare l'illusione sono spesso i personaggi, con il loro aspetto che si avvicina all'uncanny valley. Uno dei miglioramenti più grandi riguarda il notevole incremento degli NPC presenti su schermo, che in determinate condizioni possono essere centinaia. È una visione ambiziosa per cui il gioco deve però pagare dazio in termini di prestazioni.

Il frame-rate di Assassin's Creed Unity è molto più instabile di quello di Black Flag. Sotto carico, nessuna delle due versioni riesce a mantenere stabilmente i 30fps ma a sorpresa è Xbox One a fornire l'esperienza più fluida.

Assassin's Creed Unity non raggiunge i livelli prestazionali di Black Flag, con un frame-rate molto più variabile su entrambe le console. Ciò non sorprende visto l'immenso balzo in avanti fatto dal punto di vista grafico, ma sorprende che la versione Xbox One giri meglio di quella PS4 nelle aree più ricche di dettagli, come luoghi pieni di NPC nelle affollate strade parigine. Il filmato di apertura nel nostro video più in basso dimostra perfettamente la differenza tra le due console. Farsi largo tra dozzine di NPC in una piazza affollata fa calare il frame-rate a circa 20fps per periodi prolungati su PS4, mentre Xbox One gode di un vantaggio di 5fps. In un test di gameplay effettuato più tardi durante uno spostamento sui tetti, abbiamo rilevato fluttuazioni tra 25-30fps su entrambe le console, ma Xbox One si mantiene più vicina al margine superiore di questi valori rispetto alla controparte di Sony.

È bene sottolineare che le prestazioni sono comunque un serio problema sul sistema di Microsoft nelle scene più cariche di NPC e dettagli ambientali, ma i cali meno pronunciati del frame-rate implicano che il gameplay ne viene inficiato in misura minore di quanto accada su PS4. I controlli risultano tangibilmente più reattivi e gli scatti, pur se presenti, non sono altrettanto fastidiosi.

Lontano dalle aree più aperte, Assassin's Creed Unity riesce a mantenersi stabilmente sui 30fps su entrambe le console per periodi prolungati, aggiungendo un buon livello di fluidità che accompagna il generalmente eccellente aggiornamento grafico. Le sequenze scriptate che si svolgono in ambienti ristretti permettono al motore di mettere in mostra scenari dinamici che vengono fatti a pezzi di fronte ai nostri occhi, insieme a una serie di effetti particellari, alpha e post-processing che concorrono a creare una presentazione coesa senza scatti. Anche il combattimento è spesso solido, pur con alcune scene in cui il frame-rate risulta leggermente compromesso su Xbox One ma non su PS4, una curiosa inversione dei ruoli rispetto alle scene all'aperto. Le sequenze di intermezzo sono l'area in cui la piattaforma di Sony si produce in un solido vantaggio di prestazioni rispetto alla sua controparte quando il gioco non riesce a mantenere i 30fps a cui punta.

È difficile non concludere che Assassin's Creed Unity abbia una serie di colli di bottiglia che gli impediscono di mantenere i 30fps. Le sequenze animate sono meno propense a essere influenzate dalle prestazioni della CPU, e in questo scenario non sorprende che PS4 goda di un vantaggio consistente in tutti i nostri filmati di test.

I risultati sono interessanti e totalmente inattesi, per quanto ci riguarda abbastanza da ricontrollare che la patch del day one sia installata (lo è) e provare il gioco su un'altra PlayStation 4 (i risultati sono praticamente gli stessi). A parte alcuni glitch qua e là, la qualità dell'immagine è generalmente alla pari tra PS4 e Xbox One. La presentazione a 900p è confermata mentre anti-aliasing, numero di NPC e altri fattori che potrebbero influenzare le prestazioni risultano assolutamente identici. Siamo particolarmente curiosi di controllare la versione PC del gioco (che ancora non abbiamo), che potrebbe offrirci qualche indizio aggiuntivo sul profilo prestazionale di Assassin's Creed Unity.

Nel frattempo le ragioni dietro alla parità di risoluzione e il vantaggio prestazionale di Xbox One rimangono un mezzo mistero. Sappiamo che l'hardware di Microsoft ha più CPU time a disposizione e che animazioni e IA tendono a stressare pesantemente il processore. La quantità di oggetti su schermo implicano che la CPU faccia gli straordinari per preparare i dati di draw-call per l'hardware grafico. C'è anche la possibilità che il compilatore di Microsoft produca un codice più efficiente dell'equivalente di Sony, anche se è difficile credere che questa pur potente combinazione di fattori possa spiegare la differenza riscontrata in così tante occasioni. Sorprende che PS4 non renderizzi a una risoluzione maggiore: in aggiunta alle risorse della GPU, è bene tenere presente che anche la memoria potrebbe essere un fattore decisivo, specialmente in virtù della complessità del renderer next-gen di Assassin's Creed Unity. Ovviamente la realtà potrebbe essere abbastanza semplice: potremmo semplicemente essere di fronte a un gioco il cui sviluppatore sia rimasto a corto di tempo. Sicuramente, c'è la sensazione che nessuna delle due versioni console giri al suo meglio.

Siamo ancora al lavoro sul codice e vi presenteremo la nostra analisi completa più avanti nella setttimana.

PlayStation 4Xbox One
Tutti gli elementi principali e gli effetti sono identici su PS4 e Xbox One, fino alla qualità dell'immagine provocata dalla risoluzione a 900p e alla soluzione di anti-aliasing post-process.
PlayStation 4Xbox One
La copertura semi-dinamica delle nuvole e le condizioni meteorologiche semi-scriptate causano un'illuminazione differente tra le due versioni, a seconda di quanto velocemente si completino le missioni in alcune parti del gioco.
PlayStation 4Xbox One
La distanza di visualizzazione è enorme su entrambe le piattaforme. Curiosamente, due alberi sulla sinistra vengono caricati più lentamente su PS4, e questo sembra più un glitch del livello di dettaglio che un downgrade.
PlayStation 4Xbox One
Il design degli NPC è randomizzato in Assassin's Creed Unity, ma possiamo vedere che il numero di personaggi visualizzati è all'incirca lo stesso su PS4 e Xbox One.
PlayStation 4Xbox One
Un bug casuale degli alpha su Xbox One. Possiamo vedere il fumo che attraversa il personaggio su Xbox One, mentre l'effetto è renderizzato correttamente su PS4.
PlayStation 4Xbox One
A parte gli occasionali glitch, gli effetti sono molto simili su PS4 e Xbox One. Qui vediamo in azione la profondità di campo.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (98)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza