Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Deceive Inc., il provato

La preziosa valigetta andava portata in salvo…

Già nel 2018 gli Sweet Bandits Studios si erano contraddistinti per l’originalità del loro Coffence, picchiaduro a colpi di caffè in cui una pletora di combattenti, dai baristi ai tipici clienti, si sfidavano in una particolare battaglia a suon di tazzine. A 4 anni da Coffence lo studio canadese ritorna con Deceive Inc., gioco multiplayer pubblicato da Tripwire Interactive e presentato al PC Gaming Show di cui abbiamo provato la versione alpha in anteprima.

Deceive Inc. è uno sparatutto PvP ispirato al mondo dello spionaggio in cui azione e stealth si fondono in un gioco a squadre (4 team da 3 giocatori) o per un solo giocatore (fino a 10 sfidanti). In questo titolo vestiremo i panni di una spia assoldata dalla Deceive Inc., società privata leader del mondo dei servizi spionistici, con l’obiettivo di trafugare una valigetta nascosta all’interno del livello in cui ci troviamo.

Raggiungerla, tuttavia, non sarà affatto semplice: dovremo fronteggiare guardie armate, forzare aree protette e prestare attenzione a tante altre spie che, come noi, non bramano altro che mettere le mani sul tanto agognato bottino. Dalla nostra parte avremo una vasta gamma di gadget all’avanguardia che ci aiuteranno a camuffarci e a infiltrarci nei meandri della mappa di gioco nel modo più discreto possibile.

Nei primi istanti di ogni partita ci ritroviamo a scegliere il nostro avatar tra un (al momento) piccolo roster di spie. Ogni personaggio ha la sua arma peculiare e due abilità uniche, oltre che a diversi gadget in inventario che possiamo selezionare e modificare di volta in volta, in modo da poter sperimentare con combinazioni e stili di gioco differenti.

Che si tratti di un’area affollata o semivuota, sta a noi cercare di mantenere un basso profilo.

La meccanica più importante del gioco è senza ombra di dubbio il camuffamento: per cercare di passare inosservati quanto più possibile è vitale riuscire a confondersi tra gli NPC emulando il loro aspetto fisico, azione possibile premendo il tasto corrispondente fino all’acquisizione delle sembianze altrui. Questi travestimenti nascondono un duplice vantaggio: da una parte la possibilità di passare inosservati nella folla, riuscendo ad avanzare rapidamente verso l’obiettivo; dall’altra la capacità di infiltrarsi in aree riservate a specifiche categorie di personaggi.

Bisogna tenere a mente come i camuffamenti non siano permanenti: basta un proiettile avversario per neutralizzare la propria copertura. Allo stesso modo il travestimento svanirà nel momento in cui saremo noi a sfoderare l’arma e attaccare i nemici di nostra iniziativa, tornando attivo rimanendo fermi per alcuni secondi. Per cercare di mantenere la propria copertura più al lungo possibile sarà inoltre necessario evitare ogni comportamento sospetto come saltare o correre senza motivo.

I travestimenti non sono intercambiabili tra di loro: a ogni colore corrisponde una categoria di NPC ben precisa nonché un’area nella quale è concesso loro entrare. Per esempio i Tecnici, che riconosciamo dal camice, possono operare solo in Laboratorio; di conseguenza, un Tecnico che cammina indisturbato in un’altra zona potrebbe insospettire una Guardia (contraddistinta dal colore blu e ammessa in quasi tutte le aree) che, a sua volta, potrebbe decidere di attaccarlo.

Ogni match si compone di tre diverse fasi, ovvero l’inserimento, l’infiltrazione e l’estrazione. La prima parte di ogni partita è dedicata alla manomissione dei terminali che bloccano l’accesso al caveau raccogliendo informazioni contenute nei device elettronici sparsi per il livello. In questa sezione cercheremo anche chiavi e potenziamenti di campo che potranno tornarci utili nel resto della partita.

Nella fase di estrazione aver raggiunto la valigetta non significa avere la vittoria in tasca: tutti gli altri avversari tenteranno di sottrarcela.

Una volta sbloccato l’ingresso del caveau ha inizio la fase di infiltrazione, in cui l’obiettivo diventa raggiungere lo stesso caveau e recuperare la valigetta. Fondamentale è mantenere un basso profilo per evitare che le guardie ci scoprano e sconfiggano.

Ottenuto il bottino arriviamo nella terza e ultima fase, cioè l’estrazione, nella quale dovremo fuggire con la valigetta e volare via dalla mappa raggiungendo l’elicottero. Di conseguenza, lo scopo di tutte le altre spie diventa individuare il giocatore col malloppo (la cui posizione viene segnalata a tutti di tanto in tanto) e rubargli la valigetta per poi fuggire. Deceive Inc. presenta delle meccaniche molto interessanti come la possibilità di scegliere tra una varietà di travestimenti per poi sfruttarli a proprio vantaggio e la struttura delle missioni in 3 fasi, che conferiscono al titolo una svolta più strategica: tra quali dei personaggi si nascondono le spie?

Il connubio tra azione e stealth, inoltre, consente ai giocatori di scegliere in autonomia lo stile di combattimento, dando alle partite un tono completamente diverso a seconda delle decisioni dei partecipanti: chi giocherà in modo del tutto discreto? Chi invece cercherà di ottenere il bottino a colpi di pistola?

Nella fase di estrazione aver raggiunto la valigetta non significa avere la vittoria in tasca: tutti gli altri avversari tenteranno di sottrarcela.

Guardando l’altro lato della medaglia, è proprio la struttura delle partite che rende Deceive Inc. un gioco non particolarmente intuitivo a causa degli step intermedi da dover compiere nelle diverse fasi. Al contempo la meccanica dei camuffamenti, pur essendo una delle feature più interessanti dell’intero gioco, rende meno agevole il riconoscimento dei propri compagni di squadra nella modalità Team, difficoltà parzialmente mitigata dalla presenza di una chat vocale in-game.

Sempre nel gioco a squadre segnaliamo che è possibile tornare in vita una sola volta per partita grazie all’intervento di un compagno di team. Per il resto del match occorrerà utilizzare le stazioni di cura disseminate lungo il livello oppure dei gadget dedicati al recupero di punti salute.

In questa prima prova di gioco i character design e la grafica di Deceive Inc. non ci hanno conquistato particolarmente, risultando ancora troppo simili ad altri titoli già in circolazione. A tal proposito i Sweet Bandits Studios hanno affermato che la versione finale del gioco, pur rimanendo del tutto simile a quello da noi testato, sarà ulteriormente migliorata nella direzione artistica e nell’offerta di livelli.

La partita termina quando un giocatore riesce a portare in salvo il bottino.

Non resta quindi che aspettare i primi mesi del 2023 per scoprire cosa si nasconderà nell’edizione di lancio e se quest’ultima sarà in grado di dissipare i nostri dubbi.

Commenti

More Anteprime

Ultimi Articoli