Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

EuroLive 01: Il Podcast di Eurogamer.it intervista Invader Studios!

Daymare 1998, Resident Evil 2 Remake e lo sviluppo in Italia protagonisti della prima puntata.

Nella prima puntata di EuroLive, il Podcast di Eurogamer.it, abbiamo intervistato i ragazzi di Invader Studios, sviluppatore di Olevano Romano che si è reso protagonista della scena internazionale grazie alla release di Daymare 1998.

La voglia di rendere omaggio all'iconica saga di Resident Evil con il progetto Resident Evil 2 Reborn, il rapporto con Capcom, la collaborazione con figure chiave come Kazuhiro Aoyama e Satoshi Nakai e il percorso che ha portato alla creazione di Daymare: 1998. Ma anche cosa significa sviluppare videogiochi in Italia e lo stato dell'industria videoludica del nostro Paese. Questo e molto altro nel nostro primo episodio di oggi.

La puntata vede Gianluca Musso, Massimiliano Di Marco e Riccardo Cantù di Eurogamer.it di fronte a Michele Giannone, Alessandro De Bianchi e Tiziano Bucci di Invader, un appuntamento per discutere tutte le sfaccettature e le insidie che si nascondono dietro lo sviluppo di un progetto indipendente nel nostro paese. Ecco tutto quello che ci hanno raccontato. In caso voleste approfondire ulteriormente, sulle nostre pagine trovate un'intervista dedicata all'intera storia di Invader Studios.

Vi ricordiamo che potete ascoltare i nostri Podcast a tema videogiochi in un'apposita playlist di Spotify che potete raggiungere cliccando su questo link, ma ci trovate anche su:

EuroLive sarà un appuntamento settimanale per discutere tutte le novità dal mondo dei videogiochi, sentire la voce degli sviluppatori e puntare i riflettori sulle notizie scottanti riguardo il nostro medium preferito. Vi aspettiamo numerosi!

A proposito dell'autore
Avatar di Lorenzo Mancosu

Lorenzo Mancosu

Editor-in-Chief

Cresciuto a pane, cultura nerd e videogiochi, i suoi primi ricordi d'infanzia sono tutti legati al Super Nintendo. Dopo aver lavorato dentro e fuori dall'industry, è finalmente riuscito ad allontanarsi dalle scartoffie legali e mettere la sua penna al servizio di Eurogamer.it.

Commenti