Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Assassin's Creed continuerà a essere un action-RPG sulle orme di Valhalla, Odyssey e Origins

La via è tracciata per quanto non piacerà a tutti.

I giochi moderni di Assassin's Creed - Origins, Odyssey e Valhalla - sono abbastanza diversi dai giochi originali. Laddove gli originali erano incentrati sulla furtività, lineari e tutt'altro che open world, le new entry sono più incentrate sull'azione e sono alcuni dei più grandi giochi a mondo aperto degli ultimi anni.

Dove prima c'era un'enfasi sulla furtività, ora c'è un'enfasi sulla meccanica dei giochi di ruolo. E come ci si aspetterebbe, questo ha diviso i fan in due campi: quelli che preferiscono i nuovi giochi e quelli che preferiscono i più vecchi. Detto questo, sembra che i prossimi AC saranno più simili ai nuovi titoli.

Durante il recente report finanziario, Ubisoft ha confermato che il piano con il franchise è di basarsi sugli elementi RPG dei giochi più recenti. In altre parole, gli AC futuri saranno più simili a Valhalla, Odyssey e Origins.

Qual è la motivazione per restare fedeli a questi cambiamenti? Ubisoft afferma che è qui che si sta dirigendo il mercato e le esperienze free-to-play. Ancora più importante, però, Valhalla è stato il più grande lancio del franchise e il mercato ha dimostrato che i giocatori preferiscono questa tipologia di Assassin's Creed.

Quindi, se preferite i titoli più recenti del franchise, potete aspettarvi degli AC in linea con gli ultimi capitoli.

Questo aggiornamento di Ubisoft arriva sulla scia di voci secondo cui Ubisoft stava sperimentando di allontanarsi dalla formula degli ultimi tre giochi per qualcosa di leggermente più lineare.

Fonte: Comicbook.

A proposito dell'autore

Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti