Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

L'Iran decide di bloccare Clash of Clans

Promuoverebbe la violenza e il tribalismo.

Al di là di gusti e qualità, Clash of Clans è uno dei titoli di maggior successo nel mondo mobile, un titolo di strategia che ha ottenuto un ottimo successo anche in Iran, nazione protagonista assoluta della notizia che vi riportiamo quest'oggi.

Polygon ma anche la BBC hanno riportato che il governo iraniano ha deciso di bloccare in tutta la nazione il gioco targato Supercell. Il motivo? Il gioco, come sottolineato anche da un gruppo di psicologi le cui opinioni sono alla base della decisione, promuoverebbe la violenza, il tribalismo e il conflitto tra tribù.

Il titolo potrebbe essere reso nuovamente disponibile in futuro ma comunque con delle limitazioni. La situazione è sicuramente particolare ma a quanto pare la maggior parte della commissione formata per arrivare a una decisione in merito è in favore di limitare la disponibilità del gioco.

Al momento Clash of Clans può essere giocato in Iran solo attraverso servizi VPN. Cosa pensate della decisione di un governo che qualche mese fa ha già censurato Pokémon Go?

Taggato come

A proposito dell'autore

Avatar di Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Contributor

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Commenti