Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Yamauchi sul "caso Siena"

"Possiamo rimuoverle in un attimo".

Il producer della serie Gran Turismo, Kazunori Yamauchi, ha risposto alle accuse portate a Gran Turismo 5 dal Consorzio di tutela del Palio di Siena in merito alla riproduzione non autorizzata delle bandiere delle contrade in un circuito ambientato a Piazza del Campo, sede del Palio di Siena.

"Possiamo rimuoverle in un attimo", ha dichiarato Yamauchi a Twitter (tradotto da Kotaku). La soluzione non sembra però entusiasmare Yamauchi, e probabilmente molti condivideranno questo pensiero: "Cancellarli sarebbe spiacevole."

Il Consorzio non sembrerebbe interessato a una soluzione "soft"; qualche giorno fa, l'amministratore delegato Anna Carli aveva dichiarato che il Consorzio non persegue obiettivi economici (legati sia ai diritti di immagine che alla pubblicità della città di Siena e del Palio) ma mira esclusivamente a tutelare l'immagine "corretta della festa, delle contrade e della città."

Sony non ha ancora reso note le sue decisioni al riguardo; una soluzione andrà trovata a breve, perché Gran Turismo 5 sarà nei negozi il prossimo 3 novembre.

Commenti