Eurogamer.it

Destiny 2 - Come completare l'Incursione "Il Leviatano"

Tutto ciò che c'è da sapere sul primo attesissimo Raid.

È finalmente arrivato il momento di tuffarsi all'interno della prima Incursione di Destiny 2, uno dei contenuti più attesi dai tanti fan del lavoro targato Bungie e una delle attività più complicate tra quelle che caratterizzano l'endgame del franchise.

Si tratta di sessioni da sei giocatori che richiedono parecchio impegno e coordinazione oltre che diverse ore di gioco per raggiungere effettivamente il completamento e il tanto atteso loot. Loot che tra l'altro incoraggia i giocatori a ripetere più e più volte l'Incursione alla ricerca di tutte le rarità ottenibili.

Qui di seguito seguiremo passo passo ogni fase da completare per arrivare alla fine di Il Leviatano in una guida in costante evoluzione che sfrutterà ampiamente delle video-soluzioni. In questa tipologia di modalità sono, d'altronde, decisamente più efficaci e chiare rispetto a mastodontici wall of text che rischiano di allungare decisamente troppo il brodo e di non rivelare sufficienti dettagli sulle diverse situazioni che dovrete affrontare.

Andiamo finalmente alla scoperta di Il Leviatano, la prima Incursione di Destiny 2.

Altre pagine della guida di Destiny 2:

Prima di entrare nei dettagli sulle varie fasi dell'Incursione vale la pena fornire un'infarinatura su questo contenuto. La struttura di questa Incursione è piuttosto particolare dato che Il Leviatano è composto da una sorta di stanza centrale che fa da hub e che porta ad altre stanze che ospitano varie "sfide" differenti. C'è una fase introduttiva che deve essere eseguita ogni volta che si ritorna all'interno della modalità, anche se in teoria si è già proseguito oltre.

Per quanto riguarda ciò che bisogna sapere prima di dare il via all'Incursione, il Livello Potenza raccomandato è di 270 anche se sarebbe utile poter contare su almeno un paio di giocatori che arrivano quanto meno a 280. Per quanto riguarda le classi non ci sono restrizioni di alcun tipo, così come non ci sono classi assolutamente necessarie per certe abilità particolari. Il miglior consiglio a livello di "build" è davvero semplice: portate con voi un equipaggiamento variegato con tipologie di armi molto diverse sia per effetti che per danni elementali.

Al momento non sono ancora disponibili le Partite Guidate e quindi niente matchmaking per poter provare con mano Il Leviatano. La beta di questa feature e in particolare quella legata alle Incursioni partirà il 26 settembre.

Destiny 2 - L'Incursione Il Leviatano: Cortile e Consiglieri

Primo step di questa Incursione. Una fase in realtà introduttiva che si ripete prima di ogni sfida. In queste situazioni è necessario aprire delle particolari porte. Quella che ci interessa ha dei simboli in trasparenza e ognuna ha un simbolo ben preciso al quale dovremo far corrispondere l'asta corretta.

Ogni volta dovremo eliminare un Cabal maggiore per ottenere l'asta necessaria.

In questa prima sezione sono presenti anche delle fasi di difesa della posizione contro vari Cabal ma anche contro dei Lealisti, dei particolari Cabal maggiori dotati di uno scudo che li rende immuni a tutti gli attacchi e che si rivelano particolarmente fastidiosi perché in grado di prendere possesso delle aste e di farci iniziare nuovamente da capo. Dovremo concentrarci sui Consiglieri, delle creature più piccole dei Cabal che solitamente arrivano o a destra o a sinistra della porta e che sono piuttosto esposti agli attacchi. Eliminandoli si eliminerà anche lo scudo che rende immuni i Lealisti.

Il tutto va ripetuto tre volte dato che è necessario posizionare tre aste per fermare lo spawn dei nemici. Questo step non è troppo complicato anche se potrebbe valer la pena di dividere la squadra in due gruppi: uno da quattro che si occupa di difendere la porta e le aste già posizionate e uno da due per recuperare le aste mancanti.

Destiny 2 - L'Incursione Il Leviatano: Terme e scontro con gli Incensieri

Lo step delle Terme è il primo vero step dell'incursione ed è caratterizzato dalla presenza di cinque "piastre": due nella parte alta, due nella parte bassa e una centrale. Tutte sono immerse in un liquido che danneggia tutti i guardiani che ci entrano. Fortunatamente sulle piastre ci sono delle protezioni che per 50 secondi ci rendono immuni ai danni del liquido. Solo nella parte centrale la protezione si ripristina.

L'obiettivo è quello di posizionarsi sulle piastre in alto e in basso per far uscire dal liquido nero dalla zona centrale delle creature chiamate Incensieri e per potergli quindi infliggere dei danni. La piastra centrale non viene utilizzata direttamente ma è importante per ripristinare la protezione.

Per lavorare al meglio è consigliabile dividersi in due gruppi da tre che svolgono le stesse mansioni. Il video spiega esattamente come: sarà importante una costante rotazione delle posizioni.

Quando tutte le piastre saranno cariche bisognerà dirigersi verso il centro per affrontare gli Incensieri stando nella piastra centrale. Uccisi tutti e nove si sarà terminata questa particolare sfida.

Tra i nemici i più grandi problemi derivano dai maggiori Cabal armati di machete dato che infliggono parecchi danni e che rischiano di spostarvi dalle piastre. È una buona idea conservare le munizioni pesanti (lanciarazzi o fucile a pompa) proprio per questi nemici.

A livello di morte non aspettatevi né la permadeath né le rianimazioni libere dato che ogni Guardiano avrà a disposizione una rianimazione a testa. Ogni rianimazione, tra l'altro, dovrà essere effettuata in meno di 30 secondi, pena il fallimento della sfida. Questa caratteristica dovrebbe esser condivisa anche per le altre fasi.

Destiny 2 - L'Incursione Il Leviatano: Giardino e Bestie da Guerra

Fatto da non sottovalutare è la presenza di una nebbia che può essere piuttosto fastidiosa in termini di visibilità. La prima fase consiste nel ripulire completamente la zona da tutti i Cabal e dato che in larga parte saranno delle varianti maggiori possiamo aspettarci di raccogliere parecchie munizioni pesanti. Si tratta di un elemento molto importante per il prosieguo della sfida.

Successivamente potremo dirigerci a una zona dall'altra parte della stanza che sarà in un certo senso la nostra base operativa. A questo punto dividetevi in due gruppi, uno da due e uno da quattro. I due guardiani dovranno prendere le reliquie e dovranno stare nella zona rialzata, gli altri quattro andranno invece nella foresta e dovranno fare i conti con le bestie. I due Guardiani adibiti alla gestione delle reliquie dovranno occuparsi di queste sorta di sfere, il tutto cercando di non farsi vedere dalle bestie.

Per il resto è tutta una questione di spore, fiori, reliquie/sfere e moltiplicatori di danni arrivando anche a x48 e x60. Questa è indubbiamente una fase decisamente più complicata di questa Incursione anche se a conti fatti è tutta una questione di pianificazione e di meccanismi ben oliati. Come spesso accade in questo tipo di attività sarà molto importante pianificare e comunicare.

Destiny 2 - L'Incursione Il Leviatano: L'Agone e Percorso a Ostacoli

Eccoci al passo che precede la sfida finale e lo scontro con il boss vero e proprio di questa prima Incursione. Da qui inizia ufficialmente l'avvicinamento allo scontro con Calus.

Ci troviamo di fronte a quella che è probabilmente una delle sezioni più semplici e solo apparentemente piuttosto complessa e di difficile comprensione. Prima di iniziare con la sfida dividetevi in due team. Un gruppo da due composto da giocatori abili con i salti (si dovrà correre parecchio) e un gruppo da quattro di supporto. La comunicazione è importante per i due giocatori che devono correre mentre i quattro fuori dovranno posizionarsi ognuno su uno dei piedistalli caratterizzati dai classici simboli dell'Incursione: Sole, Coppa, Cani e le Due Asce. I corridori si posizioneranno vicino al piedistallo del Calice e a quello dei Cani. Toccando tutti i piedistalli inizieranno a comparire dei nemici che andranno eliminati il più velocemente possibile.

Sul piedistallo del calice e su quello dei cani apparirà una carica che i due corridori dovranno raccogliere contemporaneamente. Cosi facendo i due verranno trasportati in una sorta di percorso a ostacoli. Daranno vita a una situazione speculare che richiederà una certa coordinazione tra coloro che si trovano all'interno e al di fuori del percorso a ostacoli.

Si sblocca poi uno step successivo con la ripetizione dello stesso procedimento. Successivamente ci sarà un percorso con tutti i Guardiani coinvolti che richiederà che almeno tre arrivino alla fine con tanto di cariche in mano da depositare. Il video spiega in dettaglio ogni singolo passaggio.

Destiny 2 - L'Incursione Il Leviatano: Faccia a faccia con Calus

È arrivato il momento dello scontro finale, di vedercela finalmente con Calus. Si parte sparando al calice per far alzare Calus e per dare il via allo spawn dei nemici, sia semplice che potenziati. Una volta uccisi tutti sarà il momento di uccidere i consiglieri per poi dividersi in due gruppi da tre. Uno andrà successivamente nell'altra dimensione mentre uno rimarrà in quella attuale.

Nella dimensione alternativa si avrà a che fare con quello che sembra a tutti gli effetti un testone che sarà in grado di risucchiarci. Sulla parte alta del capo sarà anche visibile un simbolo che come spiegato nel video sarà fondamentale per l'altra squadra, quella che si trova alle prese con Calus e con i numerosissimi nemici che compariranno nell'arena.

I simboli che compariranno ai tre Guardiani nell'altra dimensione sono importanti perché le azioni dei due gruppi sono costantemente intrecciate condizionandosi a vicenda. Il video spiega in dettaglio tutto ciò che dovete sapere per riuscire a portare a casa la pelle di fronte al pericoloso Calus.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!