Hideo Kojima, creatore e game designer di Metal Gear Solid, non ha potuto partecipare ai Games Awards 2015 che si sono tenuti la scorsa notte.

I colleghi di Eurogamer.net affermano che Konami ha impedito a Kojima di partecipare con delle clausole nel suo contratto di impiego.

Geoff Keighley, presentatore della manifestazione, ha parlato di questi obblighi contrattuali dopo aver annunciato la vittoria di Metal Gear Solid V: The Phantom Pain nella sezione Action-Adventure. Il premio è stato accettato dall'attore e doppiatore Kiefer Sutherland.

"Come vi sarete accorti, Hideo Kojima non è con noi stanotte e volevo dirvi qualcosa in più riguardo ciò. Il sig. Kojima aveva intenzione di essere qui con noi stanotte, ma sfortunatamente è stato recentemente informato da un legale di Konami che non avrebbe potuto partecipare alla cerimonia di stasera per accettare il premio", ha annunciato Keighley.

Il pubblico ha fischiato.

"Lui è sotto un contratto di lavoro e per me è deludente ed inconcepibile che un artista come Hideo non possa venire qui e celebrare con i suoi colleghi ed amici", ha continuato il presentatore. "Ma questa è la situazione che abbiamo ora. Hideo è ora a Tokyo e sta guardando lo show - e, Hideo, vogliamo dirti che ti stiamo pensando e che ci manchi. Speriamo di vederti ai The Games Awards 2016".

Riguardo l'autore

Alex Franchini

Alex Franchini

Redattore

La sua passione per i videogiochi e la musica risale all'infanzia. PCista ma non di parte, approfitta di ogni occasione per fare paragoni con Dark Souls. Lo si può occasionalmente trovare alla guida di auto da corsa virtuali con risultati imbarazzanti.

Altri articoli da Alex Franchini

Commenti (24)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain - Reloaded

L'ultimo capitolo di una delle migliori saghe videoludiche, un anno e mezzo dopo.

LEVEL UP: la developer conference internazionale sullo sviluppo dei videogiochi arriva a Roma

Nei Cinecittà Studios, all'interno del Rome VideoGameLab, dal 4 al 6 maggio con importanti ospiti.