Call Of Duty: un criminale fuggitivo arrestato dopo essere uscito per comprare una copia del gioco

'Galeotto' fu il videogioco.

Dopo essere scappato di prigione lo scorso anno e essersi nascosto per mesi, un uomo nel Regno Unito è stato arrestato dopo essere uscito per comprare una copia di Call of Duty.

Secondo la polizia delle West Midlands, il trentaseienne Clint Butler, un prigioniero evaso a Birmingham, si è avventurato il 13 gennaio per acquistare una copia di Call Of Duty: Black Ops: Cold War. Butler si era nascosto dalla polizia, poiché nel novembre dello scorso anno era fuggito dalla prigione di HMP Spring Hill, situata nel Buckinghamshire, dove stava scontando una condanna a 17 anni per crimini tra cui rapina e reati con armi da fuoco.

Quando la polizia locale ha individuato Butler e il suo amico, i due hanno cambiato direzione per evitare i poliziotti. Questo ha attirato l'attenzione della polizia, che ha chiesto a Butler cosa stesse facendo in giro durante il blocco a causa della pandemia. Butler in seguito avrebbe risposto: "Sono venuto a prendere il nuovo Call of Duty perché non posso restare in isolamento".

Gli agenti hanno quindi chiesto alcuni dettagli e a quel punto Butler ha attaccato uno degli ufficiali. Dopo essere stato arrestato, è stato rivelato che Butler aveva dato alla polizia un nome falso. Ha ricevuto una condanna a 13 mesi per essere evaso e altri sei mesi per aver colpito un agente.

cod

Il sovrintendente Nick Rowe della polizia del West Midlands si è detto perplesso sul motivo che ha fatto uscire dal nascondiglio Butler: "Penso rimarrà un mistero il perché abbia deciso di rischiare di essere riportato in prigione solo per acquistare un videogioco".

Fonte: Kotaku

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza