Hideo Kojima e Konami avrebbero seppellito l'ascia di guerra, collaborazioni possibili?

Il game designer e l'azienda starebbero "facendo pace".

Come molti ancora ricordano, nel 2015 è avvenuto il duro divorzio tra Konami e Hideo Kojima, che venne letteralmente licenziato dall'azienda vedendo rimosso anche il proprio nome da Metal Gear Solid V. Un evento che si è trascinato per molto tempo nei ricordi dei giocatori, che causò anche, probabilmente, i problemi del quinto capitolo della saga, considerato incompleto.

Kojima ha proseguito nella sua strada, fondando Kojima Productions, con la seguente pubblicazione di Death Stranding con l'aiuto di Sony. Sei anni dopo, sembra che l'amara rottura si stia pian piano dimenticando per fare strada ad un rapporto pacifico.

Secondo Videogameschronicle, che ha parlato con membri di Konami Japan, Hideo Kojima e Konami avrebbero messo da parte le proprie differenze, grazie ad un incontro di riappacificazione. Questo però non va interpretato come la conferma che il game designer sia al lavoro su un franchise Konami: si vocifera infatti che Kojima Productions stia sviluppando un progetto legato a Silent Hill, ma non ci sono conferme ufficiali da nessuna delle due parti.

Resta il fatto che nel 2020 Kojima stesso ha confermato di essere impegnato in un nuovo progetto, aggiungendo il suo desiderio di tornare a lavorare su un gioco di genere horror. Nel contempo però, Norman Reedus ha confermato l'intenzione di Kojima Productions di dare un seguito a Death Stranding, per non parlare dei rumor che vogliono il designer giapponese al lavoro addirittura su un'esclusiva Microsoft.

Potremmo quindi trovarci davanti a molteplici progetti oppure a qualcosa di totalmente inedito.

Fonte: Tweaktown

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (7)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza