Resident Evil 4

Eventi chiave

Resident Evil 5 è il capitolo più venduto nella storia della saga Capcom

Qualità e unità vendute non sono di certo sinonimi.

Chiariamo subito una cosa: con titolo e sottotitolo non vogliamo di certo etichettare Resident Evil 5 come un gioco pessimo e da dimenticare ma probabilmente quasi nessun fan penserebbe a quel particolare capitolo come al più riuscito o in generale al migliore mai realizzato della serie. Eppure è il più venduto.

L'attesa per il remake di Resident Evil 2 è ormai finita, e la febbre da zombie sembra aver già contagiato tutti. Videogamer ci racconta che, per l'occasione, il co-director di Uncharted 4: Fine di un ladro Bruce Straley ha deciso di riprendere in mano una delle precedenti iterazioni della serie, Resident Evil 4, pubblicato nel 2005 dapprima in esclusiva per Nintendo GameCube.

Quanti di voi si sono chiesti qual è il miglior gioco della serie Resident Evil? Pensandoci bene, sono molti i giochi apprezzati dal pubblico, ma ce ne sono stati alcuni che possiamo ritenere fondamentali, come l'indimenticabile primo episodio o il secondo che, come ormai saprete, sta per tornare in una veste totalmente rinnovata, tanto che la stessa Capcom ha dichiarato che non si può parlare di un semplice remake.

Resident Evil 4: si aggiorna la mod "HD Project"

Giochiamo in alta risoluzione.

Resident Evil 4 si mostra in HD come non mai. La mod HD Project infatti si aggiorna con 28 GB di texture in alta risoluzione, e come riporta PCgamer la mod è attualmente disponibile nella sua nuova versione.

Immagini e video mostrano i miglioramenti di Resident Evil 4 HD Project

Il progetto dei modder Albert e Chris aggiunge nuove migliorie al titolo originale.

Resident Evil 4 HD Project è forse tra i progetti più interessanti in lavorazione. Creata da Albert e Chris, questa mod ha notevolmente migliorato tutte le texture del gioco e ha sostituito numerosi oggetti di bassa qualità con quelli di qualità superiore.

I designer di Dead Space considerano Resident Evil 4 la loro fonte d'ispirazione

Originariamente Ben Wanat e Wright Bagwell avevano in mente System Shock 3.

In una recente intervista concessa a PC Gamer, i designer dell'apprezzata serie Dead Space hanno parlato della loro fonte d'ispirazione e sembra che la saga horror spaziale non avrebbe visto la luce senza Resident Evil 4 che, per chi non lo sapesse, è approdato anche su PS4 e Xbox One in una versione rimasterizzata.

Resident Evil 4 Remastered - analisi comparativa

Resident Evil 4 ha più di 10 anni e, nonostante una miriade di conversioni, manca ancora di un'edizione definitiva, una rimasterizzazione che eguagli e surclassi la qualità dell'originale per GameCube sotto tutti i punti di vista. L'annuncio di Resident Evil 4 per Xbox One e PlayStation 4 ha colto la nostra attenzione ed eravamo curiosi di verificare la bontà di queste versioni. Il gioco è stato rimasterizzato a dovere o è semplicemente una conversione?

Le versioni PS4 e Xbox One sono basate sulla versione PC, denominata Ultimate HD Edition, derivata a sua volta sul codice originale per GameCube. È una distinzione importante, perché la conversione originale del 2007 su PC è invece basata sulla versione (inferiore) per PlayStation 3. Nonostante l'età del gioco, nessuna delle molte conversioni è mai arrivata al livello dell'originale. Alcuni effetti, come il fuoco ad alta intensità, la profondità di campo e il pulviscolo, sono andati perduti e la desaturazione dei colori ha eliminato il contrastro tra luci e ombre. Queste considerazioni valgono per tutte le conversioni prodotte, comprese queste nuove rimasterizzazioni per PS4 e Xbox One. Anche se l'immagine appare meno ricca, la maggior parte dell'esperienza resta comunque intatta e la risoluzione superiore compensa queste mancanze.

Detto questo, la qualità dell'immagine non è quella che ci si aspetta. Anche se entrambe le versioni operano a 1080p, nessuna delle due utilizza anti-aliasing, neanche una forma leggera come l'FXAA che in questo caso avrebbe potuto fare la differenza. Visto che sono assenti anche delle mip-maps (texture generate per contrastare l'aliasing delle superfici), il gioco soffre di evidenti sfarfallii. Su GameCube è stato probabilmente utilizzato quest'approccio per evitare la sfocatura causata dal filtraggio trilineare, ma sulle console moderne è possibile impiegare un filtraggio anisotropo sulle mip-maps e ottenere risultati più nitidi e puliti. Purtroppo le nuove versioni non utilizzano una soluzione del genere.

Leggi altro...

Resident Evil 4 HD - recensione

Resident Evil 4 HD - recensione

Il solito, classico Resident Evil, ma il peso degli anni comincia a farsi sentire.

Sono passati vent'anni dall'uscita del primo Resident Evil, quel cupo e geniale videogioco che ha inventato il genere del survival horror. E proprio vent'anni fa, mentre mi aggiravo tra le tetre stanze della villa Spencer, sognavo di poter parlare sulle riviste di settore della mia nuova serie preferita. Quel giorno è finalmente arrivato, i magazine nelle edicole si contano ormai sulle dita di una mano e Resident Evil ha cambiato faccia per adattarsi alle nuove generazioni di videogiocatori, ma ora posso sentirmi come il buon Kommissario e mettermi il cuore in pace.

Alla notizia dell'uscita di un nuovo remaster di Resident Evil 4 però, le mie aspettative sono rimaste su livelli molto bassi, visti i risultati ottenuti da Capcom con le versioni current-gen del sesto e quinto episodio. Questo codice in particolare si rifà alla versione per PC uscita l'anno scorso e che vanta miglioramenti perlopiù mirati al comparto tecnico. Se quindi vi aspettavate un remake più consistente come quelli di Zero e del primo episodio, allora probabilmente rimarrete delusi.

Joypad alla mano, Resident Evil 4 mette subito in mostra tutta la sua natura old school, proponendo il rigido sistema di controllo introdotto da Mikami proprio con questa uscita. Niente telecamera controllabile con lo stick destro, inquadratura posizionata alle spalle di Leon e la solita, noiosa necessità di entrare nel menù ogni qualvolta si debba cambiare arma. Nel menu delle opzioni è possibile cambiare schema di controlli spostando i tasti di mira e fuoco dai grilletti ai bumper, ma personalmente non ho trovato per niente utile questo cambiamento.

Leggi altro...

Capcom celebra i remaster di Resident Evil 4, 5 e 6 in un trailer

Capcom celebra i remaster di Resident Evil 4, 5 e 6 in un trailer

Lo storico quarto capitolo sbarca su PS4 e Xbox One.

Cone le prime informazioni sul protagonista e la trama di Resident Evil 7 che sembrano finalmente trapelare sul web, Capcom conferma comunque l'attenzione verso il passato di questo storico franchise.

Nella giornata di ieri Resident Evil 4 è sbarcato su PS4 e Xbox One portando le avventure di questo importantissimo capitolo nella nuova generazione di console. In occasione di questa release, la compagnia nipponica ha pensato di pubblicare un trailer piuttosto particolare.

Si tratta di quello che può essere considerato come un trailer celebrativo che raggruppa i remaster di Resident Evil 4, 5 e 6. Tutti e tre i capitoli sono, infatti, disponibili su PS4 e Xbox One.

Leggi altro...

Resident Evil 4, la remastered sarà priva del trofeo di platino

Resident Evil 4, la remastered sarà priva del trofeo di platino

Dalla lista apparsa sul sito PSN Profiles.

Il sito PSN Profiles ha da poco pubblicato la lista completa dei trofei che saranno sbloccabili nella versione remastered di Resident Evil 4.

La lista dei trofei dell'edizione rimasterizzata di Resident EVil 4, della quale vi abbiamo recentemente mostrato alcuni video gameplay, si compone di un totale di 12 trofei, con 9 bronzi, 2 argenti e un oro, ma è priva del trofeo più ambito dai giocatori, il platino.

Vi ricordiamo che Resident Evil 4 Remastered sarà disponibile dalla giornata di domani su PS4 e Xbox One.

Leggi altro...

Resident Evil 4, le versioni PS4 e Xbox One si mostrano in due video di gameplay

Capcom ha pubblicato due nuovi video di gameplay del suo Resident Evil 4 per PlayStation 4 e Xbox One, il titolo che sbarcherà il prossimo 30 agosto sulle console di attuale generazione.

I filmati, riportati da Gematsu, sono visibili qui di seguito:

Che ne pensate? Giocherete il titolo di Capcom sulle ammiraglie di Sony e Microsoft o siete in attesa del nuovo capitolo della saga? In tal caso date un'occhiata alla nostra prova di Resident Evil 7.

Leggi altro...

Resident Evil: Capcom ci mostra l'evoluzione di Chris Redfield nel corso degli ultimi 20 anni

Quest'anno cade infatti il 20° anniversario della storia serie di survival horror.

Quest'anno Capcom celebra il 20° anniversario della serie survival horror Resident Evil, e per festeggiare la ricorrenza, oltre a ripubblicare Resident Evil 4,5 e 6 sulle nuove console, il publisher ha deciso di realizzare una serie di filmati che mostrano l'evoluzione negli anni dei vari personaggi della saga.

ArticoloLe uscite del mese di agosto - articolo

A metà tra uno sconfinato universo da esplorare e un futuro cyberpunk.

Dimenticate tutto ciò che credevate di sapere sull'industria dei videogiochi e mettettevi il cuore in pace, in questo 2016 è quasi impossibile trovare un mese senza un AAA degno di attenzione e anche agosto non poteva essere da meno.

Nuove immagini per Resident Evil 4 HD Project

Ecco le migliorie tra la versione vanilla e quella HD.

Dopo aver rilasciato qualche mese fa varie immagini comparative tra la versione vanilla e quella HD, i modders Albert e Chris tornano a mostrate alcuni nuovi screenshot, insieme a un inedito video, di Resident Evil 4 HD Project.

Annunciato Resident Evil Triple Pack per il Giappone

La collection, prevista solo per Playstation 3, comprenderà 4 titoli della saga.

Capcom ha annunciato per il territorio giapponese l'uscita di Resident Evil Triple Pack, una collection in esclusiva per PlayStation 3 che conterrà ben 4 titoli della nota saga dedicata agli zombie.

Se c'è una cosa che il recente reboot di Tomb Raider ha dimostrato, è che si può prendere una delle saghe più famose della storia dei videogiochi, trovare gli aspetti fondamentali che la caratterizzano e, basandosi solo su questi, ripartire da zero. La nuova e assai più giovane signorina Croft è molto diversa da quella vista prima del reboot e le due hanno ben poco in comune, forse solo la passione per l'esplorazione e i manufatti antichi. Ma questo ha forse reso meno divertente o appassionante il gioco?

Le news della settimana - articolo

Edizione di fine anno: tutte le ultime novità del 2013 e qualche interessante anticipazione per il 2014...

Con il 2014 ormai veramente alle porte, è tempo di tirare l'ultimo bilancio settimanale di quest'anno, e non c'è modo migliore di partire che con qualche dato di vendita "next-gen" bello caldo e croccante: è di pochi giorni fa la notizia secondo la quale Killzone: Shadow Fall ha venduto 1 milione di copie dal lancio (sicuramente aiutato dal bundle con PS4), mentre Dead Rising 3 ha raggiunto la comunque ragguardevole cifra di 600 mila unità piazzate.

Mikami svela la genesi di Resident Evil 4

L'episodio che avrebbe dato l'attuale impronta action alla serie.

Shinji Mikami, creatore di Resident Evil ora impegnato su The Evil Within, ha svelato un retroscena sulla nascita di Resident Evil 4, titolo che ha dato l'attuale impronta action alla serie di Capcom.

Il menù del bar di Capcom

Il piatto forte è il dolce ispirato a Resident Evil.

Come vi avevamo annunciato un po' di tempo fa, Capcom si appresta a inaugurare a Tokyo un locale dedicato ai suoi giochi più conosciuti.

RE4 e 5 non hanno abbandonato il genere horror

Capcom: sono esperienze differenti.

Tsukasa Takenaka di Capcom ha affermato che la compagnia non avrebbe abbandonato il genere horror con il quarto e il quinto capitolo di Resident Evil, ma che al contrario avrebbe esplorato altre forme di terrore senza porsi limitazioni.

ArticoloResident Evil

Le origini del virus: dove tutto è cominciato.

Il primo Resident Evil, rilasciato nel 1996, non solo ebbe il merito di incrementare il successo della prima console Sony, ma rappresentò la definitiva consacrazione dei survival horror in campo videoludico. Il filmato introduttivo del primo capitolo, realizzato con attori reali, rappresentava Joseph Frost, membro della squadra Alpha della STARS, mentre era letteralmente fatto a pezzi da un Cerberus. In occasione dell’uscita del gioco in occidente, Capcom preferì però ridurre il livello di violenza dell’introduzione ottenendo così un rating +15 da parte della BBFC, ma un anno dopo, quando il FMV fu reintrodotto nel porting per PC realizzato da Westwood, la classificazione salì inevitabilmente a +18. In entrambi i casi era però chiara quale fosse l’atmosfera generale del gioco.