Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

3D assente nel progetto originale del 3DS

Ma Mario Kart 3D convinse tutti.

Il 3D non faceva parte del progetto originale del 3DS, ha rivelato Nintendo.

Secondo quanto dichiarato alla rivista nipponica Famitsu (traduzione di Andriasang) dal responsabile dello sviluppo dell'handheld Hideki Konno, è stato solo dopo il 2008 che la compagnia nipponica ha iniziato a pensare seriamente all'implementazione del 3D nella sua nuova console portatile.

La progettazione del successore del Nintendo DS è iniziata dopo il completamento del DS, il cui lancio in Giappone risale al 2004, e quando Konno si unì al team di sviluppo, Nintendo aveva già a disposizione diversi prototipi che sarebbero serviti come base per lo sviluppo del 3DS.

Obiettivo iniziale di Nintendo, rivela Konno, era quello di realizzare un handheld retrocompatibile. Quando si iniziò a pensare concretamente al 3D, Konno afferma di aver effettuato diversi test con pannelli 3D collegati a Wii. Konno trovò inoltre subito divertente una versione 3D di Mario Kart da guardare a occhio nudo, e fu quello il punto di partenza per il design finale dell'handheld.

Il 3DS permetterà di attivare e disattivare a piacere il 3D, ma questa opzione è stata aggiunta in un secondo momento, afferma inoltre Konno.

Il Nintendo 3DS debutterà tra pochi giorni in Giappone mentre in Europa la nuova console portatile di Nintendo sarà disponibile a marzo.

Taggato come
A proposito dell'autore

Nicola Congia

Contributor

Commenti