Crown of the Ivory King è leggermente diverso dai due DLC precedenti. L'area di gioco principale è congelata e battuta da una bufera, e il ghiaccio blocca inizialmente molte aree e forzieri che non possono essere aperti da subito. Inoltre, ci sono dei nemici quasi impossibili da vedere nelle intemperie.

Per scorgere questi nemici dovrete prima recuperare l'Occhio della Sacerdotessa, e questo vale anche per Aava, famiglio del Re, il primo boss che incontrerete. Dopo aver sconfitto Aava potrete fermare la bufera, aprendo l'accesso alle zone prima bloccate.

Come sempre è consigliato portare con sé un'arma da lancio e molti proiettili o magie dello stesso tipo, visto che poter attaccare i nemici da lontano è un vantaggio enorme. Tenete con voi anche della Polvere Riparante, visto che i nemici coperti da armature di ghiaccio provocano il rapido deterioramento dell'equipaggiamento. Dotatevi anche di un'armatura con alta resistenza alla magia per i combattimenti con i boss, e se siete particolarmente scrupolosi anche resistente al fuoco.

Come raggiungere la nuova area:

Per accedere alla nuova area andate ai Boschi Ombrosi, al Falò del Crocevia in Rovina. Imboccate il sentiero a sinistra (dalla parte opposta all'area con la nebbia) e percorretelo fino al Santuario dell'Inverno, in cui potrete esaminare l'obelisco per venire trasportati in una zona innevata.

Dirigetevi su per la collina e attraversate la porta in cima. Proseguite su per le scale e accendete il Falò del Muro Esterno. Avanzate ancora nella tormenta e raggiungete il pasasggio più avanti, che vi condurrà a Eleum Loyce Congelata.

Riguardo l'autore

Emiliano Baglioni

Emiliano Baglioni

Redattore

Emiliano si affaccia al mondo dei videogiochi all’epoca del Vic 20. Vive la sua storia di giocatore pensando che prima o poi crescerà e mollerà il joypad, ma non abbandona mai la sua passione, che riesce in qualche modo misterioso a conciliare con tutto il resto.