"Per EA i single-player lineari sono morti. Qualcuno ha speso $15.000 nel multiplayer di Mass Effect"

Le parole dell'ex BioWare, Manveer Heir.

Secondo alcune voci e impressioni successive alla chiusura di Visceral Games e all'annuncio di diversi cambiamenti significativi al titolo di Star Wars che era in sviluppo presso lo studio, EA avrebbe fatto questa scelta decisamente impopolare anche e soprattutto perché il titolo rientrava nella categoria dei single-player lineari, un genere la cui esistenza futura in ambito AAA è stata recentemente addirittura messa in dubbio.

Ovviamente non sappiamo se gli AAA single-player e lineari andranno effettivamente considerati un miracolo in futuro ma secondo le dichiarazioni dell'ex BioWare, Manveer Heir, EA starebbe effettivamente prendendo le distanze dal genere. Heir ne ha parlato in un podcast in compagnia di Waypoint e le sue dichiarazioni sono poi state riportate da GameSpot. Heir è stato un designer di BioWare per sette anni e ha sostanzialmente confermato che la posizione di EA è piuttosto semplice: allontanarsi dai single-player lineare per concentrarsi su progetti che possono essere "monetizzati" in maniera migliore.

1

"Le parole che venivano utilizzate all'interno della compagnia erano 'far tornare i giocatori ancora e ancora'. Perché interessa questo in EA? La ragione per cui interessa sono le microtransazioni: comprare pacchetti di carte nei giochi di Mass Effect, il multiplayer. È la stessa ragione per cui abbiamo aggiunto i pacchetti di carte in Mass Effect 3: come fai si che le persone continuino a tornare sul gioco invece di giocare 'solo' 60 o 100 ore?"

Il focus sulle microtansazioni per Heir è molto semplice da spiegare: è giustificato dalla mole di denaro che questo tipo di monetizzazione è in grado di garantire.

"Dovete capire la mole di denaro che è in gioco in ambito microtransazioni. Non posso dire i numeri precisi di quando uscì il multiplayer di Mass Effect ma quei pacchetti di carte vendevano parecchio e la mole di denaro che garantivano era significativa. Questo è il motivo per cui Dragon Age ha il multiplayer, questo è il motivo per cui i prodotti EA hanno iniziato ad avere un multiplayer anche se non lo avevano in passato, perché avevamo azzeccato l'approccio giusto e guadagnavamo una marea di denaro. Ho visto persone spendere letteralmente $15.000 nelle carte multiplayer di Mass Effect.

"Se si vede un gioco come Anthem da un team come BioWare, che è parte di EA, un luogo dove ho lavorato per sette anni. Se questo è ciò che vedi da Visceral che ora è stato chiuso e ha il proprio progetto affidato allo studio di Vancouver, tutto ciò significa è che i giochi AAA caratterizzati dal single-player lineare sono per il momento morti in EA".

Cosa pensate delle parole di Heir e in particolare della sua ultima frase? Per un publisher importantissimo come EA i single-player lineari sono effettivamente morti allo stato attuale?

Vai ai commenti (77)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Dying Light 2 rinviato: l'annuncio di Techland continua l'ondata di rinvii

Dopo Cyberpunk 2077, Final Fantasy VII Remake e non solo.

Horizon: Zero Dawn su PC è praticamente ufficiale

L'uscita non sarebbe lontana e la fonte è molto affidabile.

Dragon Ball Z: Kakarot - recensione

L'oscurità splendente diverrà con te... perché!

Commenti (77)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza