Skip to main content
Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

La chiusura di Visceral Games: nuovi dettagli sul futuro del titolo di Star Wars e di Amy Hennig

Soderlund: "EA sta facendo dei cambiamenti significativi al gioco".

La chiusura di Visceral Games è stata una batosta non da poco per tutti coloro che hanno amato l'ottima saga di Dead Space e che speravano in un suo ritorno in grande stile ma anche per chi stava seguendo con interesse il progetto legato all'universo di Star Wars e realizzato in collaborazione con Amy Hennig, ex figura chiave di Naughty Dog e della serie di Uncharted.

Le informazioni sul gioco erano piuttosto fumose ma il fatto che il focus fosse soprattutto sul single-player e su un tipo di action "alla Uncharted" aveva inevitabilmente attirato l'attenzione di molti. Ora quale sarà il futuro di questo gioco di Star Wars e della Hennig? Come vi abbiamo già spiegato lo sviluppo verrà affidato a un team di EA Worldwide Studios guidato da EA Vancouver ma dalle parole vicepresidente esecutivo di EA, Patrick Soderlund trapelano nuove informazioni.

"Nel corso del processo di sviluppo abbiamo testato il concept del titolo con diversi giocatori ascoltando il feedback su come volessero giocare e tracciando attentamente i cambiamenti del mercato. È diventato chiaro che per proporre un'esperienza su cui i giocatori vogliano tornare e che sappia divertire per diverso tempo fosse necessario rovesciare il design. Manterremo il comparto grafico sbalorditivo e l'autenticità nei confronti dell'universo di Star Wars e ci concentreremo sul portare in vita una storia nell'universo di Star Wars. Molto importante il fatto che stiamo modificando il gioco per renderlo un'esperienza più ampia che permetta maggiore varietà e capacità di agire al giocatore appoggiandoci alle capacità del nostro Frostbite Engine e reimmaginando elementi centrali del gioco per dare agli utenti un'avventura di Star Wars ancora più profonda e ampia da esplorare".

Le parole fanno quasi pensare alla presenza di qualcosa legato al multiplayer ("abbiamo tracciato i cambiamenti del mercato" è una frase che fa pensare alla sempre maggiore attenzione verso il concetto di giochi come servizi) ma al momento non si hanno certezze di alcun tipo. Ciò che sappiamo con certezza è che il gioco non ha più una finestra di lancio mentre in precedenza l'uscita era prevista nell'anno fiscale che va dall'aprile del 2018 al marzo del 2019.

Per quanto riguarda la Hennig? Un rappresentante di EA ha rivelato a Polygon che : "EA sta discutendo con Amy della sua prossima mossa". Non ci sono quindi dettagli precisi sul futuro della sviluppatrice né sul suo coinvolgimento nel gioco che era in sviluppo in quel di Visceral.

La notizia di ieri ha rappresentato uno scossone non da poco, staremo a vedere cosa succederà nei prossimi mesi. Cosa pensate di questi nuovi dettagli?