Assassin's Creed Odyssey è talmente RPG che ci saranno finali diversi in base alle scelte fatte

Questa e tante altre informazioni rivelate da Ubisoft.

Che Assassin's Creed Odyssey spinga la serie sempre più verso gli action/RPG è evidente e soprattutto la parte RPG continua ad ampliarsi dopo i diversi elementi già inseriti all'interno di Origins.

Come probabilmente saprete il capitolo in uscita su PC, PS4 e Xbox One il 5 ottobre sfoggerà un sistema di dialoghi simile a quanto visto per esempio in diversi titoli BioWare. I dialoghi a scelta sono una novità assoluta per la serie di Ubisoft ma ciò che ora salta all'occhio è il fatto che le nostre scelte e le nostre azioni porteranno addirittura a dei finali diversi. Ci saranno quindi delle situazioni causa/effetto tipiche degli RPG che teoricamente rivelano una profondità inaspettata per un Assassin's Creed.

"Le scelte dei dialoghi avranno un impatto sui finali del gioco. Non vogliamo svelare troppo da questo punto di vista, i giocatori lo vivranno in prima persona. Le vostre azioni e le vostre scelte porteranno a finali diversi e lo stesso discorso vale anche per altre quest", rivela il creative director, Jonathan Dumont.

Si tratta di una notizia davvero molto interessante che trasforma Assassin's Creed in un action/RPG sempre più "sbilanciato" verso la porzione RPG dell'esperienza.

Come sottolineato da DualShockers sono stati svelati anche molti altri dettagli di Assassin's Creed Odyssey:

  • Sarà presente il meteo dinamico e le sezioni navali saranno impegnative nel bel mezzo di una tempesta
  • La lancia di Leonida non sarà l'unico pezzo dell'Eden presente nel gioco
  • Ci sono 7 tipi di biomi con sottoregioni che avranno atmosfere diverse
  • I puzzle legati al parkour faranno il loro ritorno
  • Gli alleati NPC possono essere usati per combattere e distrarre i nemici
  • La ciurma è in grado di apportare dei perk specifici alla vostra nave
  • Si possono ammaestrare diversi animali
  • Più contenuti rispetto ad Assassin's Creed Origins
  • La mappa è più grande di quella di Origins ma metà è costituita dal mare
1

Poi c'è anche spazio per una domanda molto interessante a cui risponde sempre il creative director: cosa rende Assassin's Creed Odyssey un Assassin's Creed?

"Ottima domanda. Si tratta sicuramente di un gioco di Assassin's Creed. Questi giochi si concentrano sul vivere momenti chiave della storia, vivere un luogo e tempo che ospitarono grandi eventi storici. In Odyssey i giocatori visiteranno l'Antica Grecia durante la Guerra del Peloponneso incontrando figure storiche come Socrate e Ippocrate. Con il nuovo sistema di dialogo i giocatori saranno in grado di interagire davvero con la storia, un elemento di cui siamo davvero molto eccitati. Preparatevi ai dibattiti con Socrate!

"Dal punto di vista del lore volevamo raccontare di come gli artefatti della Prima Civilizzazione crearono quella che sarebbe stata la storia dei Templari contro gli Assassini, un qualcosa che è avvenuto molto prima di Brotherhood. Allo stesso tempo questo gioco è la continuazione della storia di Layla nei tempi moderni, una storia che riprenderà subito dopo quanto visto in Origins".

Cosa pensate dei tanti dettagli condivisi e degli elementi RPG sempre più presenti all'interno di Assassin's Creed?

Vai ai commenti (8)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

ArticoloOutriders - prova

Alla volta di Enoch per scoprire un nuovo mondo e... noi stessi!

ArticoloCyberpunk 2077 - prova

Siete pronti, Samurai? Abbiamo una città da bruciare.

ArticoloUnto The End - prova

Un nuovo, brutale viaggio vi attende.

Commenti (8)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza