Stadia (la nuova proposta per il gaming in streaming di Google) si presenta come una piattaforma completamente digitale che richiederà una connessione internet costante per poter funzionare. Di conseguenza molti utenti si sono chiesti se Stadia soffrirà di problemi legati alla latenza (o lag), bene secondo il capo del progetto Stadia Phil Harrison il lag non sarà un problema per la nuova piattaforma.

Come riporta Gamespot, Harrison è molto sicuro delle sue affermazioni, in quanto la compagnia sta investendo molto nelle infrastrutture che andranno a supportare Stadia:

"Questo è dovuto agli investimenti che stiamo facendo nell'hardware, nell'encoder del network di rete e nel modo in cui trasportiamo ciascun bit dal nostro data center a casa tua. Probabilmente ci sono dietro 100 diverse innovazioni che ci permettono di offrire tale qualità nell'esperienza di gioco."

google_stadia_10_1_1280x720

Inoltre durante l'intervista è emerso che Stadia è in grado di processare le informazioni più velocemente rispetto alle capacità del corpo umano:

"Portiamo i dati dai nostri data center al vostro cervello più velocemente di quanto esso riesca a processare l'immagine del vostro dito. Il sistema operativo umano è la parte più lenta del sistema operativo di Stadia. Alcuni umani sono più lenti di altri."

Google Stadia sarà disponibile nel 2019 in Europa e Nord America.

Cosa ne pensate delle parole di Harrison?