Kena Bridge of Spirits sulle orme di Okami e Zelda in tanti dettagli tra Rot, gameplay e DualSense

I co-fondatori dello studio felicissimi per l'accoglienza dei fan.

Ember Lab ha deciso di svelare qualche dettaglio in più sul suo Kena Bridge of Spirits che ha subito affascinato i giocatori al momento della presentazione. Lo studio, innanzitutto, ha fornito qualche informazione in più sui Rot, le piccole creature che accompagneranno la protagonista nella sua avventura.

"Ovviamente, far innamorare le persone dei Rot è stata una parte importante della nostra strategia", hanno detto Josh e Mike Grier, co-fondatori di Ember Lab. "Sono diventati parte integrante della storia, poiché sono la chiave per aiutare Kena nel suo viaggio e, in definitiva, rappresentano la sua crescita come personaggio".

Approfondendo la protagonista, i co-fondatori affermano che "Kena è uno spirito guida alle prime armi alla ricerca di un luogo sacro di conoscenza. Scopre un villaggio abbandonato afflitto dalla corruzione dove gli spiriti intrappolati seminano caos e decadenza innaturale".

Durante questo viaggio, i giocatori esploreranno le varie regioni di Bridge of Spirits. È una visione sbalorditiva di un mondo fantasy ispirato al sud-est asiatico, che richiama il meglio della Pixar e dello Studio Ghibli, ma allo stesso tempo questo mondo si distingue come una cosa a sé stante.

Questo incantevole scenario non è privo di pericoli. Per guidare gli spiriti perduti, Kena dovrà sconfiggere le manifestazioni della corruzione che assumono la forma di pericolosi nemici simili ad animali. È qui in queste battaglie con i boss, secondo i Grier, che il gameplay di Kena entra in gioco.

"Kena può fondere qualsiasi delle sue abilità con i Rot per sconfiggere i nemici in modi unici", spiegano gli sviluppatori. "I Rot possono attaccare, creare proiettili perforanti e persino formare una nuvola per prendere a pugni i nemici. Trovare e far crescere un team di Rot più grande consente attacchi più potenti e sblocca upgrade aggiuntivi. Lavorando con i Rot, i giocatori scopriranno le debolezze dei nemici. Inoltre, la guarigione in combattimento è legata al loro utilizzo".

Oltre ad espandere il suo esercito di Rot, Kena sarà in grado di rafforzare e potenziare le proprie abilità di combattimento e il proprio equipaggiamento per sconfiggere i nemici. Il combattimento promette un'esperienza profonda, gratificante e abbastanza impegnativa.

Essendo un'esclusiva console per le piattaforme PlayStation, Ember Lab spera anche di utilizzare le funzionalità di nuova generazione di PS5. Secondo i fratelli Grier, la nuova console di Sony ha permesso allo studio di "costruire ambienti densi e rigogliosi", e nuovi livelli di interazione con le meccaniche di combattimento.

"Come spirito guida, Kena può trasformare il suo bastone in un arco. Questa meccanica sfrutta appieno i trigger adattivi di DualSense. Quando Kena tira l'arco, i giocatori possono sentire la resistenza nei grilletti mentre il legno si piega. In combinazione con il feedback aptico, il giocatore otterrà un'esperienza coinvolgente".

Inoltre, la versione per PS5 "sarà in grado di mostrare ognuno dei piccoli Rot sullo schermo tutti allo stesso tempo".

Kena Bridge of Spirits arriverà il 24 agosto su PC, PlayStation 5 e PlayStation 4.

Fonte: Gamesradar.

Vai ai commenti (8)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (8)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza