Bayonetta • Pagina 3

Trucchi e strategie per l'attesissimo arcade di SEGA.

Capitolo 2 – Vigrid, la città dei ricordi

JEANNE

Punto debole: Nessuno in particolare

Ennesimo flash-back, ennesima boss battle. In questo caso non è possibile sfruttare specifiche tattiche a causa della mancanza di veri e propri punti deboli nell’avversario, ma non temete, non si tratta di una battaglia difficile da superare. In questo frangente non avrete la possibilità di sfruttare il Sabbat Temporale, quindi cercate di utilizzare le schivate in maniera più “tradizionale”, attaccando con le vostre migliori combo ad ogni buona occasione.

Indipendentemente dal modo in cui deciderete di affrontare questo scontro non dovreste incorrere in particolari problemi. Una volta concluso otterrete uno speciale potere che vi tornerà molto utile più avanti: la Camminata Strega.

BELOVED – PRIMA PARTE

Punto debole: Sulla schiena

Questo scontro, diviso in due parti, è probabilmente il primo vero ostacolo che incontrerete nel corso del gioco. All’inizio dello scontro non dovrete vedervela subito con il Beloved, ma al contrario, sarete costretti a fronteggiare un discreto numero di Affinity e Applaud; una volta eliminata la prima ondata di angeli, il Beloved uscirà finalmente allo scoperto, accompagnato da una seconda ondata di “compagni angelici”, ed è proprio qui che lo scontro vero e proprio avrà inizio.

Viste le piccole dimensioni del campo di battaglia ed il gran numero di avversari al suo interno il Sabbat Temporale è la chiave del successo. Utilizzatelo ripetutamente per far fuori i nemici meno potenti con tutta calma (sfruttando gli attacchi torturanti ogni qualvolta vi sarà possibile), ed una volta liberato un po’ il campo passate al Beloved.

Come di consueto il suo punto debole si trova sulla schiena, quindi, come in precedenza, attendete che attacchi e rallentate il flusso temporale in modo da poter colpire il suo punto debole con tutta calma; non appena avrete portato la sua energia vitale ad un livello accettabile (circa a metà), il boss fuggirà, pronto a tornare dopo pochi minuti.

BELOVED - SECONDA PARTE

Punto debole: Sulla schiena

Uno scontro apparentemente difficilissimo, che può essere però superato con pochi sforzi. Non appena il Beloved sarà uscito nuovamente allo scoperto, attaccatelo sulla schiena (il Sabbat Temporale non è necessario visto che sarà da solo) e pochi secondi dopo, ormai prossimo alla sconfitta, il boss chiamerà a raccolta un suo “amico”, un altro Beloved.

A questo punto, vista la potenza combinata dei due boss, concentratevi su quello con meno energia e cercate di abbatterlo il più rapidamente possibile; fatto questo, raccogliete la sua ascia e passate al nemico successivo. Aspettate che attacchi, rallentate il flusso temporale e non appena potete, saltate sulla sua schiena iniziando ad attaccare con l’ascia appena ottenuta; saranno sufficienti pochi attacchi per mandare l’ultimo, insopportabile Beloved al tappeto.

Concluso l’ennesimo combattimento, raccogliete il secondo LP angelico.

FORTITUDO

Punto debole: Il naso

In questo scontro dovrete fare grande uso delle schivate nella speranza di attivare il Sabbat Temporale il maggior numero di volte. Si tratta di un combattimento in uno spazio molto angusto e stretto, il che vi renderà un bersaglio molto facile per il nemico; fate attenzione ai suoi affondi e alle palle di fuoco che lancerà dalla sua bocca (quest’ultime molto più facili da gestire in ottica ST) e attaccatelo sul naso il più spesso possibile. Dovreste avere circa 4-5 secondi tra un suo attacco e l’altro, quindi cercate di sfruttarli nella maniera migliore.

Dopo aver abbassato la sua energia vitale in maniera davvero significativa, il boss spiccherà il volo, facendo entrare in gioco anche la sua seconda testa. Non perdete tempo a cercare di danneggiarla poiché rappresenta solo un’ulteriore distrazione per distogliervi dal vostro vero bersaglio. Continuate ad attaccare la testa iniziale, cercando di starle molto vicini (in questo modo sarete fuori dal raggio d’azione dell’altra testa) e dopo qualche colpo ben assestato dovreste attivare una breve sequenza interattiva. Premete il tasto indicato con il giusto tempismo e avrete superato indenni anche questo difficile incontro.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Davide Persiani

Davide Persiani

Redattore

Davide inizia a lavorare nel campo dell'editoria videoludica all'età di 16 anni. Dopo qualche anno di gavetta in Spaziogames e Play Media Company, subisce l'irresistibile fascino di Eurogamer.it.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza