Bayonetta • Pagina 5

Trucchi e strategie per l'attesissimo arcade di SEGA.

Capitolo 4 – Fortitude, la virtù cardinale

FORTITUDO

Punto debole: Le due teste di drago (prima fase) – La gemma incastonata sulla testa (seconda fase)

Questo ennesimo scontro con Fortitudo è indubbiamente molto complesso, ma con la giusta strategia dovreste riuscire a superarlo senza eccessivi problemi. Per prima cosa, se ancora non doveste averlo fatto, acquistate la schivata aerea e magari qualche lecca-lecca curativo; fatto questo sarete pronti a combattere nel migliore dei modi.

Inizialmente vi ritroverete a combattere su un ponte contro le ormai note due teste di drago del nemico. Evitate i loro affondi e le palle di fuoco che vi sputeranno contro (in modo da attivare il ST) e attaccatelo ogni qualvolta entra nel vostro raggio d’azione

Nel caso in cui doveste cadere a terra vi ritrovereste però a dover continuare lo scontro in un ambiente a dir poco ostile, fatto di fuoco e lava. Combattere in queste condizioni non è certo il massimo, quindi, in caso, dirigetevi verso la clessidra, Attivatela e, come avrete già visto nel capitolo precedente, lo scenario tornerà alla sua forma originale. Addio lava… almeno per ora.

Una volta che sarete di nuovo sul ponte comincerà la battaglia vera e propria. Schivate, come al solito, gli affondi e le palle di fuoco sputate dalle due teste in modo da attivare in Sabbat Temporale e colpite con le vostre mosse più potenti; così facendo dovreste riuscire a stordire il nemico, abbassando così le sue difese.

Quando ciò si verificherà saltate a terra (niente paura, non c’è più lava) e afferrate la testa di Fortitudo seguendo le indicazioni su schermo eseguendo così un potete Attacco Torturante. Fatto questo dovrebbe attivarsi una fase di Sabbat Temporale, durante la quale avrete circa 100 secondi per saltare da una piattaforma all’altra fino a raggiungere la posizione di Fortitudo.

Quando sarete vicini al vostro bersaglio dovrete eseguire un’ulteriore presa, seguita dall’ennesimo Attacco Torturante (questa volta con diverse ripetizioni) che vi permetterà di staccare una delle due teste.

Fatto questo il combattimento seguirà lo stesso schema di sempre e di conseguenza non dovrete cambiare in alcun modo la vostra tattica. Il vostro “sporco lavoro” risulterà però molto più semplice, visto che dovrete preoccuparvi di una sola testa.

Staccata anche la seconda testa, assisterete ad una breve sequenza al termine della quale avrete solo 500 secondi per porre fine alla vita del vostro avversario. Cercate, come di consueto, di evitare i suoi attacchi a lungo e corto raggio (anche se questo non vi garantirà nessun beneficio che non sia l’incolumità del personaggio), attaccandolo la gemma incastonata nella sua testa ad ogni occasione fino alla sua completa e totale eliminazione che avverrà per mezzo di uno spettacolare Attacco Torturante.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Davide Persiani

Davide Persiani

Redattore

Davide inizia a lavorare nel campo dell'editoria videoludica all'etą di 16 anni. Dopo qualche anno di gavetta in Spaziogames e Play Media Company, subisce l'irresistibile fascino di Eurogamer.it.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

PS5 e Xbox Series X/S potrebbero ricevere la tecnologia AMD FidelityFX

AMD vuole rispondere al DLSS di Nvidia portando la tecnologia su tutte le schede RDNA.

PS5: GameStop Italia annuncia nuove scorte ogni settimana

Ecco come scoprire la disponibilitą delle console.

Guilty Gear Strive ha una nuova data di uscita

Il tempo extra permetterą ad Arc System Works di perfezionare il gioco.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza