Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Bigmode è un nuovo publisher di giochi indie creato dallo YouTuber Videogamedunkey

L'obiettivo di Bigmode è puntare sui titoli indipendenti.

Il famoso creatore di contenuti Jason Gastrow, meglio conosciuto come "Videogamedunkey" o semplicemente "Dunkey", ha annunciato che di voler lanciare una società di publishing chiamata Bigmode.

Attraverso un video, Gastrow ha detto che era "stanco di guardare da bordo campo" e crede che sarà in grado di usare la sua portata e l'esperienza con i videogiochi per aiutare a portare sul mercato titoli indie promettenti.

Gastrow, che ha fondato Bigmode con la moglie Leah, ha oltre sette milioni di iscritti al suo canale YouTube Videogamedunkey e più di 1,3 milioni di follower su Twitter. "Sono su YouTube da 11 anni ormai e uno dei temi centrali del mio canale è sempre stato quello di lodare le opere d'arte che mi ispirano di più" ha dichiarato.

"Per anni, anni e anni, ho sempre cercato i migliori giochi Indie là fuori e ho cercato di rendere loro giustizia, mettendo milioni di occhi sui giochi che meritano effettivamente attenzione". Ha aggiunto: "Molti giochi là fuori capiscono come emulare l'aspetto dei nostri giochi preferiti ma non forniscono ulteriori spunti. Molti dei veri giochi là fuori vengono soffocati in un mare di mediocrità. Avete bisogno di qualcuno che vi dia visibilità".

Voglio che Bigmode agisca come il mio sigillo di approvazione, cosa che non applico alla leggera. Non sto cercando un controllo creativo sui vostri giochi, ma voglio essere coinvolto. Sono stufo di sedermi in disparte in attesa che appaiano grandi giochi. Ora voglio entrare in gioco e aiutare a realizzarlo".

Dopo l'annuncio di Bigmode, alcuni hanno reagito con scetticismo e si sono chiesti se Dunkey avesse le credenziali giuste per guidare un publisher di videogiochi. Alcuni si sono persino chiesti se l'annuncio stesso fosse uno scherzo.

Lo sviluppatore Rami Ismail ha scritto di essere felice di vedere emergere un nuovo editore, ma ha esortato tutti gli sviluppatori che considerano di firmare con Bigmode a prestare attenzione. "Supporterò chiunque voglia pubblicare giochi indie, ma se avete intenzione di accettare un accordo da qualcuno le cui qualifiche di pubblicazione sono 'Ho giocato a molti giochi' assicuratevi che il vostro anticipo sia del 130% di un budget ben pagato".

Fonte: Eurogamer

Commenti