Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Tre nuovi COD nei prossimi due anni

Dam Amrich parla su Facebook.

Activision ha in programma di realizzare tre nuovi titoli della serie Call of Duty entro aprile 2012, almeno stando a quanto ha scritto Dam Amrich sulla pagina Facebook del gruppo "Giocatori contro Bobby Kotick e Activision". Sebbene Amrich sia sul libro paga del publisher, ha dichiarato in varie occasioni di non approvare tutto quello che l'azienda decide.

"Per COD hanno confermato tre giochi nei prossimi due anni", ha scritto Amrich. "Visto che c'è un pattern di un nuovo COD ogni anno, si tratta di un nuovo gioco della serie proveniente da un nuovo sviluppatore, e in un genere differente rispetto a quello che abbiamo visto nei titoli centrali".

Parlando di Infinity Ward e della progressiva partenza di molti membri del team in seguito all'abbandono di Zampella e West, ha dichiarato: "Vince e Jason avevano grandi bonus; questi bonus saranno ridistribuiti a tutti gli altri, alle persone che non cercano di rubare i segreti aziendali".

Sempre nel medesimo thread, Amrich ha voluto sfatare un "mito" riguardo al livello di controllo che Activision esercita sugli sviluppatori. "Il modo in cui si lavora in Activision è piuttosto semplice e decentralizzato. Activision paga, gli sviluppatori seguono la loro musa ispiratrice... hanno libertà creativa".

"È come ordinare al ristorante: lo chef vi dà un menu e dice 'questi sono i piatti che voglio farti'. E voi dite 'grande, vorrei questo, ma ho alcune domande. Quanto sono grandi le porzioni? Sono ingredienti di stagione? Posso averlo senza cipolla?' e lo chef può rispondere a queste domande, ma realizza lui il pasto... Ha in carico la realizzazione creativa e viene pagato. Accade ogni giorno e il mondo dei videogiochi non fa eccezione".

"Quindi... qual è esattamente il rovescio della medaglia di avere libertà creativa, opportunità di carriera e premi economici per un lavoro ben fatto? Nessuno mi ha ancora dato una buona risposta".