Skip to main content
Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Dungeons & Dragons: Wizards of the Coast si scusa e rimuove elementi 'offensivi e razzisti' dal nuovo manuale

La razza degli Hadozee vittima di stereotipi in Dungeons & Dragons.

L'editore di Dungeons & Dragons Wizards of the Coast ha rimosso alcune descrizioni dal nuovo manuale lanciato qualche giorno fa poiché conteneva dei passaggi con sfumature razziste. Sebbene i suoi strumenti online di D&D Beyond non contengano più riferimenti a una razza simile a primati che diventa "sapiente" attraverso la schiavitù, i libri fisici già pubblicati contengono ancora il linguaggio problematico.

Il mese scorso è stata pubblicata la nuova Astral Adventurer's Guide, un libro di riferimento per l'ambientazione di Spelljammer che è stata revisionata. Il libro ha rapidamente attirato critiche per le sue rappresentazioni di una razza simile a un primate il cui retroscena prevede la schiavitù e la sperimentazione forzata per alterare e far progredire le proprie capacità fisiche e mentali. Una varietà di punti vendita ha evidenziato il problema, mentre molti giocatori ed esperti di D&D si sono rivolti a Twitter per esprimere frustrazione e confusione su quello che è un problema di razzismo in corso che risale all'origine del gioco stesso in particolare sulla razza degli Hadozee, rappresentati con immagini che ricordano molto quelle usate per dipingere i neri in passato con chiaro intento razzista.

Ora Wizards of the Coast ha rimosso gli elementi incriminati affermando: "Volevamo rimuovere l'inclusione di materiale offensivo nel nostro recente contenuto di Spelljammer: Adventures in Space. Abbiamo deluso voi, i nostri giocatori e i nostri fan, e siamo davvero dispiaciuti", ha affermato la società in una nota.

"La campagna include un popolo chiamato Hadozee, apparso per la prima volta nel 1982. Purtroppo, non tutte le parti del contenuto relative all'Hadozee sono state adeguatamente controllate prima di pubblicarle nella nostra versione più recente. Mentre continuiamo a imparare e a crescere in ogni situazione, riconosciamo che dobbiamo fare meglio".

"Con effetto immediato, rimuoveremo i contenuti offensivi su Hadozee nelle nostre versioni digitali e questi non saranno più inclusi nelle future ristampe del libro", continua la dichiarazione. "La nostra priorità è aggiustare le cose quando commettiamo errori. Inoltre, abbiamo avviato un'approfondita revisione interna della situazione e intraprenderemo le azioni necessarie a seguito di tale revisione".

Fonte: Eurogamer