Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Microsoft che acquisisce Activision Blizzard 'richiederà un controllo normativo più vigoroso e attento'

L'acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft passerà sotto la lente di ingrandimento.

La prevista acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft fa notizia da alcuni giorni. Anche se l'accordo non dovrebbe essere completato prima del prossimo anno, il boss di Xbox Phil Spencer sta già facendo piani importanti per il futuro.

Secondo gli analisti, questa volta gli osservatori antitrust esamineranno molto da vicino gli effetti della fusione delle due società. David Bicknell di GlobalData, analista principale del Thematic Research Team, ha anche osservato che i risultati del secondo trimestre fiscale 2022 di Microsoft sono stati "offuscati dall'acquisizione da 69 miliardi di dollari di Activision Blizzard".

"Le acquisizioni tecnologiche sono sottoposte a un controllo crescente da parte delle autorità di regolamentazione, quindi la gestione da parte delle autorità di regolamentazione del più grande accordo nella storia della tecnologia dominerà sempre più la narrativa di Microsoft", ha affermato l'analista. Come esempio di controllo sempre più rigoroso, Bicknell ha citato l'esempio di Nuance. È una società di soluzioni di sintesi vocale acquisita da Microsoft. Mentre l'acquisizione di Nuance è stata autorizzata nell'UE e negli Stati Uniti, deve ancora essere autorizzata dall'Autorità per la concorrenza e i mercati del Regno Unito. Non è stato possibile prendere una decisione su un'ulteriore indagine fino a marzo 2022.

Ciò significa che Microsoft può aspettarsi che le autorità di regolamentazione esaminino ancora più da vicino il massiccio accordo Activision Blizzard e valutino i potenziali imprevisti. Lo stesso vale per tutti gli altri piani di acquisizione in tutte le divisioni.

"Si prevede che ci saranno commenti in corso sullo stato di avanzamento dell'accordo, come ha fatto Nvidia nel suo lungo perseguimento di ARM", ha affermato. E a giudicare dai rapporti secondo cui Nvidia intende interrompere l'accordo a causa di un controllo normativo, l'acquisizione pianificata di Activision Blizzard da parte di Microsoft non sembra essere un successo infallibile.

Fonte: GamingBolt

A proposito dell'autore

Claudia Marchetto

Contributor

Commenti