Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Nintendo Switch vendite in calo del 20%

Anche Switch colpito dalla mancanza di componenti?

Nonostante Nintendo faccia segnare sempre numeri record, si vuole sempre di più e si storce il naso quando le cose non vanno per il verso giusto. Nell'ultimo anno fiscale (chiuso il 31 marzo) la "Grande N" ha piazzato ben 23 milioni di Switch, arrivando a un totale di 107, 65 milioni di unità.

Tuttavia, c'è da segnalare un forte calo di vendite, addirittura del 20%. La causa? Nemmeno Nintendo è immune alla crisi dei semiconduttori e altre componenti hardware, cosa che ha causato un numero minore di console prodotte. Questo porta a una certa cautela nelle stime dell'attuale anno fiscale, con cifre al ribasso.

Si prevede infatti un numero inferiore di Switch vendute (21 milioni) e di conseguenza, anche minor software venduto (210 milioni). Se questi sono i numeri della "crisi" si può stare certamente tranquilli. Nintento ci ha comunque tenuto a comunicare il tutto:

"Se il Covid-19 interferisce con la produzione o il trasporto in futuro, ciò potrebbe influire sulla fornitura di prodotti. Continuano a sussistere anche altri rischi imprevedibili per lo sviluppo e la commercializzazione di prodotti e servizi."

"Inoltre, la produzione dei prodotti potrebbe essere influenzata da ostacoli all'approvvigionamento di parti, come l'aumento della domanda globale di componenti a semiconduttore. La previsione di utili consolidati si basa sul presupposto che saremo in grado di garantire le parti necessarie per la realizzazione di prodotti in linea con i nostri piani di vendita."

Fonte: Eurogamer

Commenti