Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Pokémon: l'uomo che ha speso $57.000 di risarcimento COVID per una carta è stato condannato a 3 anni di prigione

Alla fine la carta Pokémon è costata cara a Vinath Oudomsine.

Un uomo della Georgia è stato condannato a 36 mesi di prigione - tre anni - dopo aver utilizzato i fondi di soccorso COVID-19 per acquistare una rara carta Pokémon Charizard. Il Dipartimento di Giustizia (DOJ) ha annunciato la sentenza in un comunicato stampa diffuso ieri.

L'uomo, il 31enne Vinath Oudomsine, ha ricevuto un prestito di $85.000 dopo aver affermato di possedere una piccola impresa che supportava 10 dipendenti. Questi prestiti sono stati creati come parte del piano di soccorso in caso di pandemia e sono destinati ad essere utilizzati dalle aziende per pagare i lavoratori e l'affitto.

Una volta che Oudomsine ha ottenuto i soldi, tuttavia, il Dipartimento di Giustizia ha detto che ne ha utilizzati $57.789 per acquistare una carta Charizard della prima edizione.

Il giudice del tribunale distrettuale degli Stati Uniti Dudley H. Bowen ha anche ordinato a Oudomsine di pagare $10.000 in aggiunta agli $85.000 di restituzione e tre anni di prigione. Oudomsine ha anche accettato di consegnare la carta Charizard ai pubblici ministeri.

Fonte: Polygon.

A proposito dell'autore

Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti