Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Ubisoft sta regalando NFT ai dipendenti ma gli sviluppatori non cambiano idea

L'ultima mossa di Ubisoft per convincere i dipendenti: regalare NFT.

La politica sugli NFT di Ubisoft continua a sconcertare e demoralizzare non solo i fan ma anche i suoi stessi sviluppatori.

La società ha recentemente tenuto un altro workshop mirato specificamente ad affrontare le preoccupazioni dei dipendenti scettici, ma ha anche iniziato a distribuire NFT speciali ad alcuni membri del team di Ghost Recon per "celebrare" il 20° anniversario della serie. Uno sviluppatore ha commentato: "odiamo questa roba".

Recentemente, il vicepresidente dello Strategic Innovations Lab di Ubisoft, Nicolas Pouard, ha affermato in un'intervista che la reazione estremamente negativa dei giocatori al lancio degli NFT dell'azienda c'è stata perché semplicemente "non capiscono". L'osservazione è stata completamente derisa sui social, ma anche da alcuni membri all'interno dell'azienda, secondo Kotaku. Oltre a non essere d'accordo con la posizione di Pouard, i dipendenti hanno espresso frustrazione per i continui messaggi falliti dell'azienda sulla discussa tecnologia.

Ubisoft ha preparato speciali NFT Quartz appositamente per gli sviluppatori del team di Ghost Recon Breakpoint dove la tecnologia è stata implementata per la prima volta.

"Con l'apertura della piattaforma Ubisoft Quartz a dicembre, abbiamo pensato di creare un Digit esclusivo per te, il 'Cappello per il 20° anniversario di Ghost Recon!'", si legge nell'annuncio, secondo quanto visto da Kotaku.

I cappelli NFT sono uno strano modo per ringraziare un team che ha lottato negli ultimi due anni per riconquistare i fan attraverso patch e aggiornamenti dopo il disastroso lancio di Breakpoint nel 2019. Rigonfio di funzionalità open world ed elementi di sopravvivenza che alcuni giocatori odiavano, lo studio parigino di Ubisoft ha avuto una lunga strada da percorrere per ricostruire la fiducia dei giocatori.

Mentre aziende come EA hanno fatto dietrofront riguardo gli NFT, Ubisoft sembra vedere ancora del potenziale, anche se i suoi stessi sviluppatori rimangono decisamente dubbiosi.

Fonte: Kotaku.

A proposito dell'autore
Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti