Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Bioshock ricreato come gioco 2D non è niente male

La nostalgia può esasperare l'ingegno, anche con Bioshock.

Quando si parla di Bioshock ci si alza in piedi. Il lavoro di ken Levin è diventato un pezzo di storia dei videogiochi e uno dei primi videogame a far parlare di sé al di fuori del proprio ambito. È sicuramente entrato nell'immaginario collettivo attraverso la folle città di Andrew Ryan: Rapture.

Bioshock è approdato un po' dappertutto, e come detto gli scorsi giorni, potrebbe tornare in forma rimasterizzata ─ sì, di nuovo ─ ma con ray-tracing nel 2022. Ma a quanto pare la voglia di Big Daddy è tanta e Thomas Brush ha deciso di ricrearlo in 16 bit, attraverso lo Unity Engine. Il risultato è davvero molto carino e fa riflettere: se fosse uscito davvero su SNES, avrebbe avuto lo stesso impatto? Probabilmente no, ma non avremo mai una controprova.

Fonte: DSO Gaming

A proposito dell'autore

Marcello Ribuffo

Contributor

Commenti