Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Il boss di Xbox Phil Spencer convinse Microsoft a rimanere nel settore gaming

Dopo la debacle iniziale con Xbox One, l'intervento di Spencer è stato fondamentale.

GameSpot ha pubblicato un'intervista con il boss di Xbox, Phil Spencer, in cui ha discusso dei primi giorni in cui ha assunto il ruolo in Microsoft. Spencer non solo ha dovuto rispondere dell'iniziale debacle di Xbox One, ma ha dovuto assicurarsi che il futuro fosse sicuro per il marchio.

C'è stato un tempo in cui Satya Nadella si chiedeva quale sarebbe stato il futuro del marchio Xbox dopo la rivelazione di Xbox One. Spencer disse a Nadella che la società doveva puntare al 100% nei giochi e il resto è storia. Ciò che seguì fu l'acquisizione di Minecraft, Xbox One X e innumerevoli acquisizioni di studi.

"Alcuni mesi dopo, Spencer subentrò come boss di Xbox. Qualunque gioia provasse, ebbe vita breve; dopo alcune settimane di lavoro, ricevette una telefonata da Satya Nadella ... "In realtà non so molto del perché siamo nel settore gaming", gli disse Nadella ... Molti sviluppatori che avevano lavorato su Xbox si sentivano delusi dalla visione di Microsoft; era una visione, come alcuni dissero a Spencer, non in linea con "l'anima" di ciò che era Xbox. "Satya era trasparente sul fatto che poteva esserci un futuro in cui il gaming non sarebbe stata un'attività importante per Microsoft..." Guardò dove Xbox aveva fallito e come si poteva salvare il marchio. Quando alla fine richiamò Nadella, gli disse: "Se resteremo nel settore gaming, allora dovremo puntare tutto".

Un altro aspetto piuttosto sorprendente dell'intervista è stato il modo in cui Sony ha chiamato Spencer per assicurarsi che Minecraft non sarebbe stato "tolto" a PlayStation.

"Ha spinto Nadella ad acquisire ... Minecraft, per $ 2,5 miliardi - una mossa che ha dato a Microsoft il controllo esclusivo sul gioco più popolare al mondo ... Microsoft annunciò che il gioco sarebbe stato ancora disponibile su tutte le piattaforme, comprese quelle del suo diretto concorrente. È stata una mossa senza precedenti per un publisher delle dimensioni di Microsoft. "Una delle prime chiamate che abbiamo ricevuto dopo l'acquisizione di Minecraft è stata da Sony che diceva:" Lo "toglierai" da PlayStation?", ha detto Spencer, che rispose: "perché dovrei farlo? Alla gente piace giocarci su PlayStation."

Che ne pensate?

Fonte: Windowscentral.

A proposito dell'autore
Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti