Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Il futuro di Day Z

Il mod "zombesco" di ArmA 2.

Sembra incredibile ma uno dei giochi più interessanti tra quelli mostrati a Los Angeles è anche quello di cui si è parlato meno. Forse perché non si tratta esattamente di un gioco costruito da zero ma di un mod.

Stiamo parlando di Day Z, derivazione "zombesca" dello shooter Arma 2 che fin dalla sua prima uscita ha suscitato consensi unanimi.

Una distesa infinita apparentemente deserta si tinteggia pian piano di figure scure, sempre più numerose e minacciose. Zombie. Centinaia di zombie... e indovinate a chi toccherà affrontarli?

L'annuncio di questo mod ha avuto come primo effetto l'arrivo di ArmA 2, un gioco che ha ormai tre anni, in vetta alla classifica Steam.

Va ricordato, tuttavia, che Day Z è ben lontano dall'essere pubblicato. Il gioco è ancora in fase Alpha, instabile e anche piuttosto difficile da installare.

Il suo creatore, il neo-zelandese Dean Hall, ci sta lavorando costantemente e una nuova patch, la 1.61, è pronta. Ma in futuro Hall vorrebbe far uscire Day Z come gioco a sé stante.

Taggato come

A proposito dell'autore

Avatar di Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Contributor

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Commenti