Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

L'industria videoludica finlandese cresce del 57%

Rovio e Supercell protagoniste nel 2011 scandinavo.

L'industria videoludica finlandese vale €165 milioni, come dimostrano gli ultimi dati che parlano di una crescita del 57% nel 2011 rispetto all'anno precedente.

I dati portano la firma dell'International Game Developers Association e riflettono il successo di compagnie come Rovio, lo studio di Angry Birds e Bad Piggies, e Supercell.

"Helsinki è la miglior città del mondo per sviluppare giochi in questo momento", ha spiegato il CEO di Supercell, magari un tantino di parte, Ilkka Paananen ai microfoni di Bloomberg.

"Le persone capiscono che è possibile diventare noti in tutto il mondo dalla Finlandia, e in tal senso l'esempio di Rovio ci ispira e motiva molto".

Paananen ha inoltre spiegato che Supercell sta realizzando ricavi per $500.000 al giorno dai suoi due titoli, Hay Day e Clash of Clans, e ha ricevuto un investimento per $12 milioni da Accel Partners.

Bad Piggies

Taggato come

A proposito dell'autore

Avatar di Paolo Sirio

Paolo Sirio

Contributor

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.

Commenti

More News

Ultimi Articoli