Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Per gli sviluppatori di Playful Xbox One X equivale ad un PC di fascia alta come potenza

E sarebbe la miglior versione di Xbox.

Microsoft ha finalmente svelato al pubblico dell'E3 la sua famigerata Project Scorpio, il cui nome ufficiale è ora Xbox One X, una console più potente dal punto di vista dell'hardware rispetto alle rivali come PS4 Pro e Switch e venduta alla bellezza di 499 Euro. Ma cosa ne pensano gli sviluppatori della nuova macchina targata Microsoft?

Playful, la software house responsabile di Super Lucky's Tale, si è recentemente esposta dando le proprie opinioni sulla nuova incarnazione dell'Xbox, ed i pareri sembrano essere molto positivi. Ai microfoni di GameSpot Paul Bettner, membro del team ed ideatore di Words With Friends, Lucky's Tale ed ora anche di Super Lucky's Tale, elogia la nuova Xbox One X come una macchina non solo incredibilmente potente, ma anche facile da adoperare per gli sviluppatori.

Dal punto di vista degli sviluppatori, Xbox One X è una delle console più developer-friendly con cui il team abbia mai avuto a che fare, grazie anche all'enorme potenza che secondo Bettner è paragonabile ad un PC di fascia alta. Gli strumenti ed il supporto agli sviluppatori forniti da Microsoft risultano essere i migliori in circolazione, questo perché l'azienda non ha reinventato nulla ma si è limitata a migliorare e perfezionare qualcosa di già esistente. Questo, secondo Playful, renderebbe Xbox One X la miglior versione di Xbox di sempre.

Tutta questa potenza permette a Super Lucky's Tale di girare ad una risoluzione di 4K e ad un framerate di 60 fps, cosa che secondo gli sviluppatori è molto positiva per un platform dove queste prestazioni permettono un controllo molto efficace personaggio, che richiede precisione e tempismo per essere mosso efficacemente.

E voi cosa ne pensate delle dichiarazioni di Playful? Siete d'accordo con le parole di Battner?

A proposito dell'autore
Avatar di Marco Brigato

Marco Brigato

Contributor

Appassionato di lettura e videogiochi, i suoi generi preferiti sono il distopico e lo sci-fi. Adora gli open world ma è convinto che niente possa raccontare una storia meglio di una precisa ed ispirata "narrativa su binari". Se potesse, investirebbe miliardi nella VR; nemico naturale del salmone e delle password.

Commenti