Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

PS5 e Xbox Series X: AMD potrebbe aver trovato un modo per trasformare in realtà i giochi in 8K?

Ecco quali sarebbero le supposizioni.

Da quando PS5 e Xbox Series X sono state annunciate da Sony e Microsoft come console di nuova generazione che sarebbero in grado di avere giochi in 8K, alcuni esperti del settore sono rimasti abbastanza scettici riguardo questa affermazione ed uno dei motivi è senza dubbio il costo di sviluppo di un gioco di tale portata.

Il problema sia per Sony che per Microsoft è che non è possibile che le loro nuove console dispongano di quel tipo di specifiche ad un prezzo contenuto come si pensa. Un altro problema è la dimensione. Le console di gioco devono essere tradizionalmente più piccole e compatte rispetto ai PC da gaming, e mentre Microsoft sembra puntare su un design più voluminoso, più simile a un PC, per Xbox Series X, entrambe le società dovranno comunque includere componenti sufficientemente potenti se vogliono far girare giochi 8K, pur essendo ad alta efficienza energetica, in modo da non produrre molto calore.

A quanto pare però una soluzione potrebbe esserci e sarebbe di AMD. Durante il CES 2020, AMD ha annunciato la sua tecnologia SmartShift che sarà presente nei suoi prossimi processori Ryzen 4000 mobile. Fondamentalmente, SmartShift è una tecnica intelligente di distribuzione dell'alimentazione che consente all'hardware di gioco di regolare in modo dinamico il consumo di energia della CPU e della GPU a seconda del tipo di attività che si sta eseguendo.

Quindi, se si sta giocando a giochi ad alta intensità grafica, SmartShift può aumentare la potenza della GPU, consentendo potenzialmente all'hardware di ottenere risoluzioni più elevate e frame rate migliori. Fondamentalmente, AMD promette che questi aumenti delle prestazioni sono "gratuiti", quindi si otterranno prestazioni migliori senza la necessità di parti più costose, pur mantenendo il consumo energetico il più basso possibile - poiché l'alimentazione della GPU viene ridotta durante le attività ad alta intensità di CPU, e viceversa.

Naturalmente, la tecnologia SmartShift sarà disponibile solo per i dispositivi che eseguono entrambe le CPU AMD e le GPU AMD,che, per coincidenza, sia la PS5 che la Xbox Series X dovrebbero avere, almeno secondo le informazioni attuali. SmartShift potrebbe arrivare sulle nuove console, consentendo loro di raggiungere le alte risoluzioni che hanno promesso? Potrebbe essere questa l'ipotesi più probabile o se non è proprio SmartShift potrà essere una tecnologia simile disponibile esclusivamente per le due console.

Fonte: TechRadar

A proposito dell'autore

Claudia Marchetto

Contributor

Commenti