Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Rainbow Six Siege: Operation Para Bellum è finalmente disponibile

Correte a provare i due nuovi operatori italiani e la mappa ambientata in Toscana.

Come da programma, questo pomeriggio è stata finalmente resa disponibile Operation Para Bellum, la nuova espansione di Rainbow Six Siege dedicata all'Italia che introduce due nuovi operatori e una mappa ambientata nelle colline della Toscana.

La seconda Stagione del terzo anno porterà anche una vasta gamma di aggiornamenti significativi, tra cui un nuovo gadget, modifiche alla velocità degli Operatori, telecamere antiproiettile e la nuova impostazione Scegli e Banna, una funzionalità che evolve il modo in cui i giocatori vengono coinvolti nel multiplayer.

La nuova mappa, Villa, è una tenuta che appartiene ai Vinciguerra, una pericolosa famiglia criminale nota per le sue attività di contrabbando. La villa è il loro rifugio, dove conducono una vita immersa tra gli agi e collezionano rare opere d'arte. A quanto pare i Vinciguerra hanno iniziato a bruciare documenti e portar via le loro proprietà prima della grande incursione. Ma essendo venuti a sapere di Operation Para Bellum sono fuggiti, lasciando tutto in disordine e soprattutto dimenticando informazioni di vitale importanza, che aspettano solo di essere recuperate.

In Operation Para Bellum, due operatori italiani del G.I.S. si uniscono al team Rainbow mentre l'unità fa irruzione nella lussuosa villa toscana, la diciannovesima mappa di Rainbow Six Siege. La nuova operatrice, Alibi, è un'avversaria astuta e particolarmente abile nell'infiltrarsi nelle reti della criminalità organizzata. Alibi va temuta in particolare per il suo Prisma, che proietta alcuni ologrammi identici a lei in posizione inattiva. Chi spara all'ologramma o lo tocca, viene marcato e segnalato per qualche secondo. Se il Prisma viene impiegato all'esterno, un falso avviso "Difensore all'esterno" si attiva per gli assalitori. Per aggiungere un fattore sorpresa, il Prisma cela l'identità dei difensori che si avventurano all'esterno.

Il nuovo operatore Maestro è un altro membro del Gruppo di Intervento Speciale (G.I.S.) italiano, che ha partecipato a diverse operazioni in Iraq, dove un ordigno improvvisato gli ha procurato una cicatrice sul volto. Maestro usa una torretta controllata a distanza che spara raggi laser ad alta energia. Dopo averla montata su una parete o un pavimento, Maestro può controllare in remoto la situazione e fare la guardia grazie alla telecamera mobile. Quando la telecamera si apre per sparare il laser, il suo nucleo è vulnerabile ai danni. Altrimenti, la torretta non subisce i danni di proiettili e attacchi ravvicinati. Per finire, Occhio del male può vedere attraverso il fumo.

Operation Para Bellum introduce anche il nuovo sistema Scegli e Banna. Questa funzionalità offre un ulteriore livello strategico tra le squadre, con ciascuno schieramento che potrà provare a contrastare le scelte dei propri avversari durante la fase di ban. I giocatori potranno persino provare una svolta avvincente all'ultimo momento, quando le squadre si scambieranno gli operatori per un'inattesa sesta scelta. Scegli e Banna sarà disponibile nelle partite personalizzate.

Ecco i principali aggiornamenti del gioco apportati con Operation Para Bellum, così come riporta Ubisoft nel comunicato ufficiale:

  • Telecamere antiproiettile impiegabili
  • Nuova animazione dell'antidisinnescatore
  • Modifiche al dropshot
  • Nuova gestione degli strumenti di osservazione
  • Modifiche alla velocità degli operatori
  • Miglioramento all'Operatore Echo
  • Miglioramento mappa Clubhouse
  • Discovery Playlist

Avete già scaricato la patch per Rainbow Six Siege che aggiunge i contenuti di Operation Para Bellum? Che ne pensate di questa nuova espansione?

A proposito dell'autore
Avatar di Gianluca Musso

Gianluca Musso

Contributor

Si è appassionato ai videogiochi grazie al capolavoro Monkey Island, oggi massacra NPC nei GDR Bethesda. Qualcosa dev'essere andato storto!

Commenti